ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Economia

Economia | 04 agosto 2022, 17:35

Ddl concorrenza, Bergesio (Lega): "Meno burocrazia per aiutare famiglie, aziende ed economia"

"Il documento inoltre razionalizza i controlli sulle attività produttive e prevede la predisposizione di un testo unico per semplificare le norme sulla produzione di energia da rinnovabili"

Giorgio Maria Bergesio

Giorgio Maria Bergesio

"Meno burocrazia per aiutare famiglie, aziende ed economia". Così il Senatore della Lega Giorgio Maria Bergesio commenta il Ddl Concorrenza approvato ieri in via definitiva dal Senato.

Intervento importante che blocca tra il resto autorizzazioni e adempimenti non necessari – dice Bergesio - . Vengono ridotti gli oneri amministrativi a carico di cittadini e imprese, dimezzati i termini di conclusione dei procedimenti e si introducono procedure semplificate e digitalizzate. Il documento inoltre razionalizza i controlli sulle attività produttive e prevede la predisposizione di un testo unico per semplificare le norme sulla produzione di energia da rinnovabili e l’installazione di nuovi impianti”.

Entro 24 mesi il Governo dovrà adottare uno o più decreti per raccogliere e semplificare le attività oggetto di procedimento di segnalazione certificata di inizio attività o di silenzio assenso, nonché quelle per cui è necessario il titolo espresso o è sufficiente una comunicazione preventiva.

Sulle semplificazioni degli iter della pubblica amministrazione: “I procedimenti relativi alle autorizzazioni e gli adempimenti dovranno essere razionalizzati, così da ridurre il numero di fasi e amministrazioni coinvolte – continua il Senatore cuneese della Lega - . I termini dei procedimenti amministrativi dovranno essere dimezzati ed ogni utente della pubblica amministrazione potrà conoscere lo stato di avanzamento delle proprie pratiche”.

Per quanto riguarda i controlli sulle imprese: “Entro 24 mesi il Governo dovrà adottare i decreti per rendere più chiaro e proporzionato il sistema dei controlli sulle attività economiche – prosegue Bergesio - . Obiettivo: eliminare gli adempimenti non necessari, favorire la programmazione dei controlli, consentire l’accesso ai dati”.

Tra le innovazioni più significative, spiega il Senatore: “Il divieto per le pubbliche amministrazioni di richiedere documenti e informazioni già in loro possesso. Sono previste anche sanzioni se ciò dovesse accadere”.

Provvedimento che semplifica il rapporto delle persone con la pubblica amministrazione ed agevola l’attività delle imprese, da sempre costrette ad affrontare enormi difficoltà burocratiche. Contiene norme di buon senso che finalmente vanno nella direzione indicata dalla Lega: aiutare gli Italiani a superare la crisi in modo che la nostra economia possa ripartire!”, conclude il Senatore Bergesio.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium