ELEZIONI REGIONALI
 / Politica

Politica | 20 luglio 2022, 09:48

Alba, Marcarino lascia. In Giunta entra il 21enne Lorenzo Barbero

L’avvicendamento tra oggi e domani. Il giovane esponente della Lega riceverà le stesse deleghe sinora in capo al suo segretario cittadino. In Consiglio gli subentrerà Cristina Casetta

Lorenzo Barbero col sindaco Bo e la capogruppo della Lega in Consiglio Elena Alessandria

Lorenzo Barbero col sindaco Bo e la capogruppo della Lega in Consiglio Elena Alessandria

Al sindaco Carlo Bo le sue dimissioni le aveva annunciate un anno fa, giustificate dai sopravvenuti impegni di lavoro legati alla sua professione di consulente energetico e ai carichi dovuti al Superbonus 110%. Il primo cittadino gli aveva però chiesto di attendere, anche per portare a termine impegni come quelli collegati alla riorganizzazione della raccolta differenziata in città, partita proprio all’inizio di questo caldo luglio 2022. Espletati questi, il referente cittadino della Lega Salvini Premier Marco Marcarino si appresta a uscire in modo definitivo dalla Giunta di centrodestra insediata nel municipio albese nei primi giorni di giugno 2019, all’indomani della vittoria elettorale di una coalizione che lo aveva visto tra i suoi maggiorenti.

Al suo posto – con un avvicendamento che dovrebbe venire formalizzato tra oggi e domani, e assumendo le stesse deleghe a Sicurezza e Polizia Municipale, Attività Produttive, Commercio, Ambiente, Caccia e Pesca –, nell’esecutivo comunale albese farà il suo ingresso Lorenzo Barbero, altro esponente del gruppo Lega, coi suoi 21 anni, compiuti a marzo, il più giovane tra i consiglieri che tre anni fa fecero il loro ingresso nell’assemblea albese, nel suo caso quando ancora si doveva diplomare all’Istituto per l’Agraria di Grinzane.

Residente a Mango, oggi studente al secondo anno in Scienze Politiche all’Università di Torino, in municipio Barbero arrivò forte delle 77 preferenze raccolte all’amministrative 2019. Da allora ha partecipato attivamente ai lavori di assemblea e commissioni, mancando all’unica seduta di Consiglio convocata d’urgenza per la surroga di un altro leghista – Gabriele Mutti – fuoriuscitone pochi mesi dopo le consultazioni.
Col suo gruppo, insieme a Elena Alessandria e Italo Magliano, si è occupato di varie questioni di interesse amministrativo, da ultimo le proposte per la realizzazione in città di un cimitero per gli animali d’affezione e per l’istituzione del Consiglio Comunale dei Ragazzi.

Con la nomina in Giunta Barbero sarà chiamato a dimettersi dal Consiglio. Al suo posto entrerà la prima dei non eletti Cristina Casetta, 34 anni, che alle elezioni 2019 venne votata da 26 suoi concittadini.

Ezio Massucco

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium