ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Politica

Politica | 26 giugno 2022, 08:42

Cuneo e Savigliano tornano alle urne per decidere i nuovi sindaci: seggi aperti sino alle 23

Sfide a due nel capoluogo e nella città dei Santarosa. Nella notte il verdetto su chi sarà chiamato a guidare le due città per i prossimi cinque anni. «Targato Cn» in campo per seguire lo spoglio

Urne aperte dalle 7 di questa mattina per il ballottaggio nelle due città

Urne aperte dalle 7 di questa mattina per il ballottaggio nelle due città

Sono aperti dalle 7 di questa mattina e lo rimarranno sino alle 23 i seggi presso i quali gli elettori di Cuneo (sono 45.892) e Savigliano (17.933) potranno decidere chi sarà chiamato a guidare le rispettive amministrazioni comunali per i prossimi cinque anni.

Nel capoluogo, come noto, la sfida del ballottaggio vedrà in campo il rappresentante della coalizione di centrodestra Franco Civallero (primo sorteggiato nell’ordine di comparizione della scheda), che al primo turno, sostenuto dalle liste SìAmo Cuneo, Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia-Udc, aveva conquistato il 19,84% dei suffragi, e Patrizia Manassero, portabandiera del centrosinistra (con lei le liste Cuneo Solidale Democratica, Centro per Cuneo, Crescere Insieme e Pd), che quindici giorni fa aveva primeggiato tra i sette candidati in campo mancando di poco l’elezione diretta col 46,95% dei voti (54,51% l'affluenza, con 25.018 votanti).

A Savigliano gli sfidanti sono invece Antonello Portera e Gianfranco Saglione, usciti vincitori dalla contesa a quattro del primo turno. Quindici giorni fa Portera, in campo col sostegno di quattro liste (Nuova civica, Progetto per Savigliano, Amici di Savigliano e Noi x Savigliano) si era accaparrato il 35,02% delle preferenze.
Contro di lui Saglione (con lui Savigliano Domani, Pd, Impegno per Savigliano e Innovazione per Savigliano), che il 19 giugno scorso di voti era stato votato dal 28,67% dai 9.870 saviglianesi che si erano recati alle urne, il 55% del totale.

Ricordiamo che come sempre occorre presentarsi ai seggi con un documento di identità valido e la tessera elettorale (chi l’avesse smarrita può rivolgersi agli uffici comunali). La mascherina non è richiesta, ma fortemente raccomandata. Agli elettori verrà consegnata una sola scheda con l’indicazione dei due soli candidati. Nella tornata di ballottaggio non occorre il raggiungimento del quorum: verrà eletto sindaco chi, tra i due contendenti, avrà conseguito il maggior numero di voti secondo lo spoglio che verrà effettuato immediatamente dopo la chiusura dei seggi alle 23.

Già nelle prime ore della notte sarà quindi noto il nome dei due nuovi sindaci. Come sempre Targato Cn seguirà le operazioni di spoglio già a partire dalle 23 con aggiornamenti dalle sedi elettorali dei candidati in campo.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium