/ Attualità

Attualità | 21 giugno 2022, 16:44

Bra stretta al dolore della famiglia per l’addio alla piccola Valentina Contino

Domani i funerali della bambina morta venerdì alle piscine di via Sartori. Dai familiari un appello: non fiori, ma contributi alla ricerca contro la sindrome di Dravet

Valentina Contino, aveva undici anni

Valentina Contino, aveva undici anni

"Grazie per averci insegnato a vivere con amore". E’ questo il messaggio che la mamma Fiorella, il papà Salvatore, le sorelle Arianna e Laura hanno scelto per annunciare la cerimonia con la quale la famiglia Contino darà l’ultimo saluto a Valentina, la bambina di appena undici anni mancata venerdì scorso presso le piscine di via Senatore Sartori a Bra.

Aveva una vita davanti e tanti sogni da realizzare Valentina, quando il suo cuore ha smesso di battere per sempre nel tardo pomeriggio di quel 17 giugno. La bambina si trovava con il padre e la nonna p­er un pomeriggio di s­vago e alla ricerca d­i fresco in questi gi­orni bollenti. Avrebbe accusato u­n malore mentre era i­n acqua. Immediato l'intervento dei soccorritori, che ­hanno tentato di rianima­rla, ma senza riuscirci. Nessuno ha parole per descrivere il dolore, il destino crudele che ha spezzato la vita della bambina.

I funerali sono stati fissati per domani, mercoledì 22 giugno, alle ore 16 presso la parrocchia di Sant’Andrea Apostolo partendo dalla casa del commiato Luce di Speranza di via Don Orione 77/A alle 15,45. Con gli stretti congiunti accompagneranno la bambina nel suo ultimo viaggio i nonni Salvatore, Angela, Pina e Benito, insieme agli zii Marcella con Sandro, Carlo e Gregorio e alla cugina Giulia.

"Per coloro che ci hanno chiesto di poter salutare Vale – ha voluto fare sapere la madre di Valentina con un messaggio – sarà possibile prima del funerale oggi (martedì 21, ndr) dalle ore 16.30 alle 18, oppure domani mattina presso Verrua. Vale non sarà visibile. Vi chiediamo solo niente fiori o cuscini, chi di voi avesse piacere potrà fare una donazione per la ricerca e il supporto famiglie dei bimbi con la sindrome di Dravet, la malattia che aveva Vale. In questo modo potremo almeno renderci utili per coloro che come lei hanno questa malattia infausta. E Vale sarà felice di continuare ad essere altruista, proprio come è sempre stata in vita. Vale – continua il suo messaggio – ha sempre avuto un pensiero gentile per tutti , e noi continueremo con questo suo prezioso insegnamento".

Chi intendesse raccogliere l’appello della famiglia può farlo effettuando un bonifico a Dravet Italia Onlus, associazione italiana sindrome di Dravet, tramite l’Iban IT49Z0503485830000000000535 e scrivendo nella causale "Donazione in memoria di Vale". Oppure utilizzando PayPal direttamente sul sito www.dravet.it, nella sezione donazioni, attraverso il tasto "In memoria di Vale".

Silvia Gullino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium