Attualità - 03 giugno 2022, 15:36

Progetto ORTOgrafia: in Brasile si parlerà di Alba grazie agli... ortaggi

L'UNESCO ha inserito l'iniziativa tra le più importanti a livello mondiale sul tema della resilienza e del rispetto del clima presenti all'incontro internazionale delle Città Creative il prossimo 20 luglio a Santos

Il parco didattico "Le Colline di Giuca" a Baldissero d'Alba

Il parco didattico "Le Colline di Giuca" a Baldissero d'Alba

Parlare di Alba al mondo grazie agli ortaggi: questa è la prossima affascinante sfida che la città affronterà il prossimo 20 luglio all’incontro internazionale delle Città Creative che si terrà a Santos, in Brasile.
Luci accese sulla capitale delle Langhe grazie al segretariato UNESCO che ha voluto inserire il progetto ORTOgrafia del Comune di Alba tra i più importanti a livello mondiale sul tema della resilienza e dell’azione rispetto al tema del clima, invitando una delegazione cittadino ad illustrarlo durante questo importante appuntamento.

Un progetto che si basa sulla capacità di sfruttare le risorse culturali e creative cittadine e il potenziale locale per risolvere le sfide urbane contemporanee. Ideato nell’ambito delle attività di Alba Città Creativa, è frutto della collaborazione tra il Comune di Alba, l’associazione Sinergie Outdoor, l’orto dello chef Enrico Crippa, la famiglia Ceretto, lo chef Luciano Tona e gli istituti comprensivi cittadini.

ORTOgrafia è parte del progetto “Biodiversità Stellata/Biodiversité Étoilée” ed è stato finanziato dal programma Interreg V-A Francia-Italia ALCOTRA 2014-2020 nell’ambito delle attività di partenariato che coinvolgono il Comune di Alba come soggetto capofila, il GAL Langhe Roero Leader, il Comune di Cogne, la Ville de La Motte-Servolex e la Commune du Bourget-du-Lac.

Lanciato in modo sperimentale nell’estate 2021 prevede tre fasi: una prima esperienza alla scoperta dell’orto di Enrico Crippa, chef tre stelle Michelin del ristorante Piazza Duomo, un secondo momento di gioco e scoperta del valore della terra e dell’acqua al parco didattico "Le Colline di Giuca" a Baldissero d'Alba, e l’atto conclusivo basato sull’esperienza di cucina con gli ortaggi.

La delegazione albese sarà formata dall’assessore al Turismo Emanuele Bolla, dalla presidentessa della commissione ambiente Stefania Balocco, e da altri esponenti in via di definizione. E lo stesso assessore dichiara: «È stato premiato un progetto di grande valore a cui teniamo molto, frutto del lavoro congiunto di tante professionalità a cui va il nostro sincero ringraziamento. L’interesse dimostrato dall’UNESCO ci gratifica e ci spinge a fare sempre di più per fare conoscere a livello mondiale la capacità e l’indole albese di guardare al futuro in modo innovativo, ma sempre con i piedi piantati a terra e, in questo caso, negli orti e nella biodiversità del territorio. Ci prepariamo, insieme alla presidente della commissione ambiente Stefania Balocco, a partire con grande entusiasmo, felici di poter raccontare al mondo delle città creative quello che stiamo facendo ad Alba»

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU