Attualità - 26 maggio 2022, 20:30

Ente Fiera: il bilancio 2021 conferma la ripresa del turismo ad Alba e sul territorio

E la nuova stagione ha già fatto segnare il pieno di turisti a Vinum, in attesa dell'estate e della Fiera del Tartufo di Alba in autunno

Ente Fiera: il bilancio 2021 conferma la ripresa del turismo ad Alba e sul territorio

1.281.665 Euro: questo è il dato significativo del valore di produzione della ripresa del turismo ad Alba e sul territorio. Un numero che sta riportando Alba ai livelli di pre pandemia, e che incoraggia l’Ente Fiera a continuare a fare bene, dopo l’approvazione del bilancio 2021.

“La gestione sempre attenta delle risorse disponibili e la capacità di fundraising accresciuta grazie alle relazioni istituzionali che l’Ente Fiera è riuscito negli anni a creare e consolidare ci hanno permesso di arrivare a questi risultati – ha commentato la presidente dell’Ente Fiera di Alba, Liliana Allena. Nonostante i maggiori costi che abbiamo dovuto sostenere per la gestione dei protocolli anti-Covid e la sicurezza di espositori e partecipanti, siamo riusciti a chiudere positivamente il bilancio 2021, con i volumi della produzione paragonabili a quelli del 2019, tornando ai livelli pre-pandemia. Senza contare che, proprio a causa di questa, lo scorso anno non è stato possibile organizzare Vinum, privando il bilancio di entrate importanti. In questo 2022 stiamo tornando a registrare una significativa tendenza di crescita, che – in attesa della 92esima edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba – ci rende estremamente fiduciosi per il prossimo futuro”.

Come sappiamo i soci dell’Ente sono l’ACA e la Giostra delle Cento Torri, dopo che il Comune era uscito, non senza polemiche del centrosinistra, ma confermando la sua attenzione a questa realtà che continua a fare bene per Alba.

C’è molta fiducia per il prosieguo della stagione turistica iniziata da poco, e che ha già fatto registrare una buona affluenza, grazie a manifestazioni come Vinum che hanno portato sul territorio molti appassionati: basti pensare che sono state vendute più di 156mila degustazioni nel weekend della manifestazione (50% online), con ben 23 Nazioni presenti.

E così il bilancio non è solo numerico ma anche legato alla percezione che Alba non ha perso il suo potere attrattivo, come d’altronde il territorio che la circonda, grazie a un’offerta di qualità che incarna il valori della tradizione di Langhe, Roero e Monferrato.

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU