/ Economia

Economia | 25 maggio 2022, 13:15

Medicina estetica, Cristina Sartorio: “La mia bellezza in 4D che nasce dalla diagnostica”

Medicina estetica, Cristina Sartorio: “La mia bellezza in 4D che nasce dalla diagnostica”

Quando bellezza, cuore, esperienza, professionalità e tecnologia s’incontrano, nascono delle magie destinate a restare nel tempo. Eternandosi, proprio come avviene nell’arte. Perché, in fondo, ogni persona è unica. E il volto rappresenta la carta d’identità che ci accompagnerà per tutta la vita. Idem anche per il corpo”.

Sono parole di Cristina Sartorio, celebre medico chirurgo estetico piemontese - seguitissima anche sui principali social media - presente sia a Torino che a Santa Margherita Ligure con due studi professionali considerati nel settore tra i migliori e più completi in Italia.

Anche sul versante dell’importanza degli investimenti cospicui e crescenti nell’aggiornamento tecnologico del parco macchine e degli strumenti operativi: spesso detenuti in anteprima e in esclusiva, grazie all’amplissima credibilità maturata presso i brand leader di settore in anni di professione ai massimi livelli.

Due hub, due incubatori tra le Alpi e il mare in cui cuore e corpo si fondono fino a farsi una cosa sola “Perché la mia, come dico sempre, è una bellezza in 4D”, sottolinea la nota professionista del benessere che di questo motto ne ha fatto una ben precisa filosofia, “tesa a offrire a tutto tondo ai pazienti la più completa e moderna gamma di trattamenti all’avanguardia sia per il volto che per il corpo”.

Per poi proseguire: “Fondamentale è la diagnostica della pelle, che avviene mediante l’impiego di due particolari e pionieristici strumenti: ‘Vectra’, capace di fotografare in 3D il volto e poterne ruotare nello spazio l’immagine speculare proprio per andare a valutare attentamente e a fondo, potendo contare su più prospettive di visione, quelle che sono le reali esigenze individuale caso per caso: ripristino dei volumi, correzioni, rimozione di macchie, ringiovanimento e valorizzazione dei tratti peculiari della persona”.

Poi viene il turno di “‘Visia’, la cui funzione consiste nell’offrire al medico chirurgo estetico una sorta di panoramica, tipo quella dentale, ottenuta mediante lo scatto singolo di tre foto sul viso ottenute con diverse angolature. E’ un’ottima risorsa nella valutazione in dettaglio degli effetti legati al foto e crono invecchiamento, tra cui iperpigmentazioni dovute all’effetto dei raggi UV e altre cause, oltre a dare il polso dello stato reale della vascolarizzazione dei capillari, della eventuale presenza di batteri sulla superficie epidermica. In questo modo si pongono le basi per un corretto TruSkin Age utile a identificare la reale età cutanea di ciascun paziente analizzando in dettaglio sotto ogni profilo lo stato di fatto oggettivo della sua pelle”.

La potenza di calcolo del software unita all’esperienza del medico chirurgo estetico “Consente altresì di effettuare proiezioni e simulazioni reali e verisimili su quello che sarà anche il prossimo sviluppo nel tempo della pelle del paziente con o senza trattamenti preventivi e conservativi: considerando età, abitudini di vita, etnia, tipologia di cute e moltissime altre variabili che concorrono alla definizione scientifica della migliore soluzione estetica possibile. Tutti i dati che concorrono all’elaborazione delle informazioni vengono reclutati a livello mondo su un panel esemplificativo di 200mila pazienti appartenenti a tutte le etnie, fototipi e con diverse condizioni di pelle con un range di età che va dai 18 agli 80 anni”, approfondisce il noto medico chirurgo estetico.

L’attenzione costante alle nuove tecnologie e ai ritrovati da essi offerti, così come la produzione in proprio con i migliori laboratori artigianali italiani di linee cosmeceutiche dedicate costituiscono un must, un punto d’eccellenza in continuo sviluppo nel mio percorso di ascolto dei desideri del paziente. E condurlo così, per mano, dalla pelle al cuore”, conclude Cristina Sartorio, altresì autrice del bestseller ‘La Bellezza dell’Imperfezione’ uscito per HCA Edizioni con il contributo del giornalista radiotelevisivo e saggista cattolico Maurizio Scandurra.

Tutte le informazioni sul sito www.cristinasartorio.com e sulla Pagina Facebook Medicina Estetica Cristina Sartorio e su Instagram al profilo @dr.cristinasartorio.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium