/ Attualità

Attualità | 25 maggio 2022, 10:45

Savigliano, Icardi annuncia novità sul nuovo ospedale di pianura

Venerdì sera, nel corso di un incontro elettorale a sostegno del candidato sindaco del centrodestra Gianluca Zampedri, l’assessore regionale alla Sanità darà indicazioni sull’area su cui sorgerà e dirà la sua sulla querelle in atto tra Alba e Cuneo

Savigliano, Icardi annuncia novità sul nuovo ospedale di pianura

Mentre in provincia divampa lo scontro sugli ospedali, venerdì sera a Savigliano, l’assessore alla Sanità, Luigi Icardi, annuncerà le intenzioni della Giunta regionale riguardo al nuovo ospedale di pianura e, verosimilmente, dire la sua sulla querelle in atto tra Alba e Cuneo.

In un incontro elettorale, cui prenderà parte il consigliere regionale della Lega Matteo Gagliasso, suo collega di partito e il candidato sindaco del centrodestra Gianluca Zampedri, Icardi farà sapere quali sono i suoi intendimenti sulla nuova struttura sanitaria del quadrante Nord Ovest destinato a servire le aree saviglianese, saluzzese e fossanese.  

Non più tardi di un paio di mesi fa, l’assessore aveva rimpallato la scelta dell’area su cui costruirlo al Consiglio regionale.

“Gli elaborati analitici – aveva comunicato - verranno forniti al Consiglio regionale che dovrà compiere la scelta definitiva dei siti, tenendo conto sia degli elementi tecnici che delle valutazioni politiche sulle dinamiche territoriali complessive. Si tratta di progetti – aveva assicurato - già inseriti nella programmazione regionale, con coperture finanziarie già deliberate. Una volta stabiliti i siti – aveva ancora annotato - spetterà alle rispettive Aziende sanitarie avviare l’iter per i bandi di progettazione e costruzione”.

Qualcuno aveva insinuato che la scelta di procrastinare l’indicazione del sito fosse collegata alla campagna elettorale di Savigliano, dove si voterà per le amministrative il 12 giugno.

Ora la svolta. Icardi, nell’intervento che farà venerdì sera nella sede elettorale del candidato sindaco del centrodestra, appoggiato dal suo partito, la Lega, qualche carta probabilmente la scoprirà e si capirà dunque quali sono gli effettivi intendimenti della Regione.

Frattanto, resta serrato il confronto tra il capoluogo di provincia e Alba.

Cuneo va alle urne per eleggere il sindaco e il nuovo ospedale è uno dei temi dominanti della campagna elettorale.

Dalla capitale delle Langhe si chiede maggior spazio per Verduno, mentre il Santa Croce – Carle di Cuneo teme, in questo caso, di perdere quel ruolo che il Piano sanitario regionale gli ha assegnato.

La partita in atto ha un duplice risvolto, geografico e politico, dal momento che amministratori e politici albesi stanno, trasversalmente, facendo quadrato per una maggior valorizzazione dell’ospedale dedicato a Michele Ferrero.

Non è passata inosservata la presa di posizione in questa direzione dell’unico consigliere regionale Pd della provincia, l’ex sindaco di Alba Maurizio Marello, alla vigilia dell’incontro elettorale sulla sanità promosso dalla candidata sindaco di Cuneo Patrizia Manassero e dalla deputata Pd Chiara Gribaudo.

Icardi aveva liquidato come pretestuose ed elettoralistiche le considerazioni espresse dal Pd.

L’incontro di venerdì sera, per quanto in un contesto di campagna elettorale, sarà l’occasione per conoscere nello specifico il parere del responsabile della Sanità circa gli assetti che la Regione intende dare alla rete ospedaliera del Cuneese.

GpT

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium