Attualità - 24 maggio 2022, 08:00

Egea ha partecipato con successo al Made in Italy Challenge

Insieme a Cisco, Illimity, Technacy e Johnson&Johnson hanno fatto lavorare gruppi di giovani talenti under 35 al contest organizzato da IlSole24Ore e dal Financial Times Talent

Un momento dell'intervista a PierPaolo Carini (a sinistra), CEO dell'Egea, insieme a Marco Lo Conte, social media editor de IlSole24Ore

Un momento dell'intervista a PierPaolo Carini (a sinistra), CEO dell'Egea, insieme a Marco Lo Conte, social media editor de IlSole24Ore

100 talenti top selezionati tra 3500 under 35,e tra questi 25 hanno vinto il Made in Italy Challenge, contest organizzato da IlSole24Ore e dal Financial Times Talent (lo stesso importante giornale ha citato l’Egea tra le aziende meritevoli a livello di energia e sostenibilità). Un evento seguito da più di 100 mila persone collegate online. Tra le aziende che hanno partecipato, anche in ottica recruiting, era presente l’Egea, insieme alla Cisco, alla Illimity, alla Technacy ed alla Johnson&Johnson.

Ogni azienda ha fatto lavorare 4 gruppi composti ognuno da cinque talenti. La sfida dei ragazzi scelti da Egea ha riguardato la creazione della nuova bolletta intelligente del futuro. «Una bolletta digitale Egea in grado di dare in modo semplice e veloce tutte le informazioni sui consumi e sui costi, riuscendo anche a spiegare cosa c’è dietro ogni singolo elemento attraverso l’uso di video, podcast e altre idee innovative che puntano a dare massima trasparenza e supporto al cliente. Un progetto che è già in work in progress in azienda, e che, con l’aiuto di nuove e fresche idee da parte degli sfidanti, può trovare ulteriore spinta» fanno sapere dall’azienda albese.

Il gruppo vincitore tra quelli che hanno lavorato con Egea è composto da: Marco Menchicchi, Roberta Gatto, Jacopo Martella, Caterina Rossi e Piero Peduzzi. Tutti studenti di Ingegneria, Marketing, Economia e Business presso le più importanti Università italiane e straniere.

«Questa è anche una grande occasione di recruitment in quanto tutti e cento i talenti verranno invitati a contattare Egea per valutare eventuali ipotesi di lavoro. Alcuni di loro ci stanno già scrivendo».

In questo contesto è stato ben evidenziato il concetto di GLOCAL, coniato da Egea, un’azienda dalla visione globale ma ben radicata al locale, in un dialogo continuo con le più importanti università ed allo stesso con le comunità del territorio.

PierPaolo Carini, CEO dell’Egea, spiega proprio questo modo di porsi: «Alba e il suo territorio ha la propensione di partire dal locale con grande vocazione per l’internazionale. Egea qui ha trovato un terreno di eccezionale cultura per energia e sostenibilità. Un grande senso imprenditoriale di competenza globale, fin da prima della nostra realtà, basti pensare alla Ferrero. Ma nella nostra vocazione è di darne una declinazione locale, che ne riconosce l’identità, che è per noi un livello di ricchezza».

E non finisce qui: i gruppi vincitori parteciperanno come relatori dal 2 al 5 giugno al Festival dell'economia di Trento. Un'altra occasione per parlare di Egea.

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU