/ Attualità

Attualità | 24 maggio 2022, 10:39

Alba, il progetto per lo scolmatore del rio Misureto al centro di un incontro coi cittadini

Al Centro Anziani della Moretta presentazione promossa dal Comune alla presenza dell'assessore regionale Gabusi e dello studio Hydrodata di Torino, che ha redatto il progetto da 2,5 milioni di euro

Rio Misureto: lavori previsti da inizio 2023

Rio Misureto: lavori previsti da inizio 2023

Un incontro importante con la cittadinanza albese. Questa sera, martedì 24 maggio, alle ore 21 nel Centro Anziani di via Misureto ad Alba, si terrà la presentazione al pubblico dei lavori di sistemazione del Rio Misureto. Un’opera voluta fortemente per la messa in sicurezza di questa zona della città, per evitare allagamenti in caso di piogge torrenziali.
Alla serata saranno presenti i rappresentanti del Comune e dell’ufficio tecnico, gli esponenti della Regione Piemonte, tra cui l’assessore Marco Gabusi, la Società Intercomunale Servizi Idrici Srl (Sisi) e il progettista dello studio Hydrodata di Torino.

Verranno date informazioni dettagliate su questo importante intervento dal valore di 2.5 milioni di euro, i cui lavori del primo lotto dovrebbero iniziare nei primi mesi del 2023 per una durata prevista di circa 400 giorni. Passaggio fondamentale, la stipula del contratto con la ditta entro quest’anno, condizione necessaria per l’ottenimento dei finanziamenti.
Il Comune di Alba ha già partecipato a bando Pnrr per finanziare il secondo lotto dell’opera.  

L’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Alba Massimo Reggio e il sindaco Carlo Bo sottilineano l'importanza di quest’opera: «La sistemazione del rio Misureto è un progetto strategico per la città di Alba, atteso da moltissimi anni. Siamo felici che la nostra Amministrazione abbia contribuito in modo determinante a concretizzare un primo lotto funzionale che va dalla Scuola Enologica al torrente Cherasca. Se con la partecipazione a questo bando riusciremo a reperire i fondi per realizzare il completamento dello scolmatore sarà qualcosa di straordinario per la nostra città».

 

Qualche dato: Nell’ambito del progetto verrà realizzata una condotta di grande diametro (180 cm) lunga 347 metri per alleggerire il tratto tombinato mediante la realizzazione di una camera di scolmo ubicata all’intersezione tra la nuova condotta in progetto e il tratto tombinato del Rio. In questo modo le acque di piena potranno defluire senza ritorno.

A monte del tratto verranno prelevate la maggior parte delle portate defluenti nel rio, convogliandole nella condotta.
Il tracciato interesserà anche l’attuale parcheggio all’incrocio tra corso Enotria e corso Langhe, e proseguirà con la seconda camera di smarino e un secondo tratto in galleria fino allo sfocio nella camera di scolmo.

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium