/ Politica

Politica | 17 maggio 2022, 07:21

Turismo, sicurezza stradale, caro bollette: i programmi dei candidati sindaco di Salmour

Paolo Radosta (Italexit con Paragone), Roberto Salvatore (Salmour Domani) e Ivan Radice (Partito Gay LGBT+) si presentano agli elettori

I tre candidati sindaco di Sanfre: da sx. Paolo Radosta, Roberto Salvatore ed Ivan Radice

I tre candidati sindaco di Sanfre: da sx. Paolo Radosta, Roberto Salvatore ed Ivan Radice

Come si descrivebbe? E che tipo di candidato è?

Paolo Radosta - Italexit con Paragone: "Ritengo di essere un candidato che vede come aspetto fondamentale della società l'Umanesimo. E che vuole riportare in auge valori un po' smarriti, ma fondamentali: ad esempio quelli alla base della costruzione dell'Italia: la Famiglia e i Giovani in primis".

Roberto Salvatore - Salmour Domani: "Sono una persona volenterosa; in questi anni presumo di aver dimostrato costanza e caparbietà soprattutto quando c’era da raggiungere un obiettivo. Credo di aver acquisito un’ampia competenza amministrativa in virtù dei miei 15 anni di esperienza."

Ivan Radice - Partito Gay LGBT+: "Sono una persona principalmente dinamica, propositiva, rivolta agli altri". 

Che cosa implementerebbe della legislatura passata? Che cosa cambierebbe?

P.R"Noi presentiamo 18 pagine di programma. La situazione è buona, ma puntiamo a che Salmour abbia una forte identità turistica sportiva ed enogastronomica".

R.S. "Intendo continuare a lavorare perché le persone possano vivere bene e i nostri figli possano crescere in un bel contesto e abbiano voglia di continuare a rimanerci. Intendo proseguire sul percorso tracciato, spero di potermi impegnare di più nel rendere Salmour attrattiva".

I.R. "Personalmente implementerei la sicurezza stradale, nonché la ricerca di fondi per migliorare la vita dei cittadini e per abbellire il Comune".

Che cosa ne pensa dell'Unione del Fossanese, di cui Salmour è parte integrante?

P.R. "L'Unione è fondamentale sulle piccole dimensioni. Il ruolo di Salmour è però un po' smarcato. Bisogna utilizzare l'Unione per coordinare i servizi alle giovedì famiglie e per riconnetterci a Fossano e ai suoi servizi principali, come ospedale e stazione".

R.S. "13 anni da assessore dell’Unione non sono pochi, abbiamo portato a casa risultati inimmaginabili  in tema di progettazione europea; sono impegnato per fissare gli accordi per la nuova programmazione che potrebbe portare a nuove risorse, l’auspicio è quello di poter lavorare per una Unione dei Comuni che possa crescere senza che il singolo Comune perda la propria identità".

I.R.: "Sicuramente condividendo obiettivi comuni è più facile raggiungere i traguardi, allo stesso tempo bisogna che la voce dei piccoli comuni sia sentita anche ai livelli superiori". 

Le priorità da concludere o comunque impostare nel primo trimestre di legislatura?

P.R. "Senza dubbio un pacchetto di incentivi per famiglie e giovani coppie, sia per quelle già insediate che per i potenziali arrivi. Un sogno è avere una tappa del campionato enduro, per rendere Salmour capitale delle due ruote"

R.S. "I fondi PNRR sono una vera priorità. La nuova amministrazione dovrà fin da subito portare avanti progetti di grande spessore non ci sarà il tempo di ambientarsi perché la corsa ad accaparrarsi nuovi fondi è già iniziata e noi ci stiamo già lavorando. Altra priorità: un piano comunale contro i rincari energetici, che dall’inizio dell’anno hanno subito un incremento per le casse del Municipio dell’80%, senza aumentare le imposte".

I.R. "Verificare lo stato di fatto di ciò che l’amministrazione uscente ha realizzato, creare uno sportello per i cittadini come punto di ascolto per poter impostare il lavoro sulla base delle loro richieste". 

Avete programmato gli incontri con gli elettori? C'è un calendario?

P.R. "Le date sono in programmazione. Prevediamo incontri di tre tipi: di presentazione dei candidati; di esposizione del corposo programma e di appello al voto finale".

R.S. "Tutti i candidati della mia lista andranno a trovare la maggior parte dei residenti esponendo il nostro programma e chiedendo il loro sostegno; incontrerò le associazioni per ascoltarne le esigenze. Nei prossimi giorni, insieme ai membri della lista, valuteremo una serata pubblica".

I.R. "Stiamo organizzando le date".

Perché votare la sua lista? 

P.R. "Il nostro riferimento è di tipo nazionale, dunque gode del supporto del coordinamento provinciale e non solo. Ringrazio Alessandro Balocco e Gianluigi Paragone, che sono i nostri referenti in Granda e in Italia. Non escludo che quest''ultimo possa passare anche a Salmour per sostenerci in campagna elettorale".

R.S"Siamo di Salmour e viviamo tutti nel paese con le nostre famiglie, abbiamo a cuore gli interessi della nostra cittadinanza ma soprattutto conosciamo le necessità e le esigenze. Prima dell’amministrazione Sineo Salmour è stata caratterizzata da due commissariamenti, i cittadini sanno bene cosa vuol dire essere amministrati da qualcuno che non conosce le esigenze di chi ci abita". 

I.R.. "Il nostro partito é ben collegato con gli organi pubblici, questo sarà utile  per far sentire la voce dei salmouresi. Inoltre siamo  una buona squadra con esperienze diverse che metteremo a disposizione dei cittadini".

IPE

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium