/ Attualità

Attualità | 11 maggio 2022, 15:00

Bra, intitolata al professor Antonio Coraglia l’aula di musica della Scuola Media “Dalla Chiesa” (FOTO)

Giovedì 5 maggio il riconoscimento postumo al docente e all’uomo la cui vita è stata uno slalom tra le righe del pentagramma

Bra, intitolata al professor Antonio Coraglia l’aula di musica della Scuola Media “Dalla Chiesa” (FOTO)

Il pensiero di Antonio Coraglia da giovedì 5 maggio accompagnerà per sempre alunni e docenti della Scuola Media “Carlo Alberto Dalla Chiesa” di Bra, la cui aula di musica è stata intitolata al professore deceduto l’8 dicembre 2021, all’età di 61 anni.

L’iniziativa rappresenta il riconoscimento postumo all’impegno dell’insegnante capace di far apprezzare l’arte musicale e renderla un piacere quotidiano.

Presenti alla cerimonia il sindaco Gianni Fogliato, l’assessore Daniele Demaria, i consiglieri comunali Marina Isu e Francesco Testa, il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Bra 2, Patrizia Donato La Vitola, ex colleghi, alcuni genitori rappresentanti di classe, famigliari del professor Coraglia. Oltre agli studenti che si sono ritrovati uniti in un sentimento di affetto comune e trasversale alle diverse età, per una persona che ha lasciato in ciascuno un importante segno lungo il proprio percorso umano e culturale.

I cui pensieri e sentimenti sono stati espressi efficacemente attraverso un intermezzo musicale, organizzato dalla professoressa Antonella Bonardi e dal professor Federico Vignola. Si sono levate in alto come una preghiera le musiche che la stessa professoressa Bonardi, la professoressa Caterina Milanesio ed il compianto professor Coraglia suonavano ai concerti del Cottolengo.

Ciascuno ha dato il meglio di sé. Per rendere omaggio ad un uomo la cui vita è stata uno slalom tra le righe del pentagramma.

La targa è stata inaugurata con emozione dalla moglie Maria Assunta Maretto, docente alla Scuola primaria “A. Jona” di Bandito, con il figlio Ettore, protagonista alla batteria, insieme ai compagni di scuola.

Un modo per perpetuare nel tempo il suo ricordo. In una società, che spesso fa in fretta a dimenticare, l’esempio di Antonio Coraglia costituisce un modello di comportamento corretto, improntato su alti principi etici e umani, da emulare.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium