Attualità - 27 aprile 2022, 07:49

Ad Alba inaugurata la mostra itinerante per i 30 anni di cooperazione sociale in Piemonte

All'H Zone hanno parlato della Legge 381/1991 Tino Cornaglia, presidente Confcooperative Piemonte, Dimitri Buzio, presidente Legacoop Piemonte, e Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte

Alberto Cirio con gli esponenti regionali e provinciali del mondo cooperativo e gli assessori comunali di Alba

Alberto Cirio con gli esponenti regionali e provinciali del mondo cooperativo e gli assessori comunali di Alba

Una mostra itinerante per ricordare i 30 anni della cooperazione sociale, per confermare quanto sia moderna la Legge 381/1991, presa a modello da diversi stati europei. Una legge incentrata sull’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini, per farli sentire una famiglia, nel pieno senso della parola cooperazione.

È con questo concetto di riconoscenza che, all’H Zone di Alba, Confcooperative e Legacoop Piemonte hanno tagliato l’ideale nastro di partenza di questa mostra fotografica che girerà il Piemonte.

Erano presenti l'albese Tino Cornaglia, presidente di Confcooperative Piemonte, Dimitri Buzio, presidente Legacoop Piemonte, diversi esponenti provinciali tra cui il presidente provinciale Confcooperative Alessandro Durando, e Renzo Brussolo, presidente dell'Ente Bilaterale della Cooperazione per il cuneese. Per la Regione Piemonte il presidente Alberto Cirio. Per il Comune di Alba gli assessori Elisa Boschiazzo e Fernanda Abellonio.

«Ci sono tanti Piemonte – ha spiegato Dimitri Buzio -, tra cui zone dove le cooperative hanno aiutato le persone a resistere di più alla pandemia e da 30 anni narrano il territorio, e la mostra itinerante lo racconta. La Regione Piemonte è vicina alla parte fragile e solo così si rafforza l’intera comunità».

Il governatore Alberto Cirio ha elogiato la forza della cooperazione sociale: «Cooperare vuol dire aiutarsi reciprocamente perché insieme si va più lontani. Mi fa piacere testimoniare la qualità della cooperazione e delle persone che ne fanno parte. Il loro lavoro aiuta la comunità a crescere. Come Regione Piemonte siamo molto vicini a questo mondo e crediamo che sono restando uniti si possa andare lontano e affrontare al meglio i momenti di difficoltà come questi».

Elisa Boschiazzo, a nome del Comune di Alba, ha ringraziato gli organizzatori per l’evento e affermato: «Siamo onorati che Alba sia stata scelta come tappa inaugurale di questa mostra itinerante e che la sede sia l’H Zone, dove l’unione sociale è un aspetto importante. Queste immagini raccontano la forza delle cooperative che lavorano nei diversi settori, anche in quello del sociale, dove si dona ricchezza umana».

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU