Attualità - 22 aprile 2022, 17:17

Ad Alba proseguono le iniziative per l'integrazione dei 56 profughi ucraini ospitati nelle famiglie

L'assessore alle Politiche Sociali Elisa Boschiazzo: «Come Comune ci stiamo attivando per creare un bando che possa permettere ai nuclei ospitanti di ottenere fondi una tantum per coprire le spese relative al servizio mensa ed Estate Ragazzi»

Proseguono gli incontri al Circus per "Dodomu Alba" dedicati all'integrazione dei profughi ucraini

Proseguono gli incontri al Circus per "Dodomu Alba" dedicati all'integrazione dei profughi ucraini

Accoglienza profughi ucraini ad Alba: la situazione sembra essersi stabilizzata e l’integrazione dei 56 ospiti presenti continua, grazie alle famiglie ed alle attività del Comune e del Consorzio Socio Assistenziale.
Abbiamo fatto il punto con Elisa Boschiazzo, assessore al sociale che afferma: «Ad oggi gli ospiti nelle diverse famiglie sono 56 con il numero che è pressochè stabile. Come Comune ci stiamo attivando per creare un bando che possa permettere ai nuclei familiari ospitanti di ottenere fondi “una tantum” che possano coprire le spese relative al servizio mensa e ad estate ragazzi. Questa idea ha una duplice valenza: rendere la città più accogliente e aiutare economicamente le famiglie che hanno accolto i profughi».

Un’accoglienza che si conferma anche in città, grazie alle iniziative, tra cui “Dodomu”: «Il progetto “Dodomu Alba” - prosegue l’assessore – prosegu, nel tendone Circus di piazza Sarti, ogni lunedì e giovedì (esclusi il 25 aprile ed il 2 giugno, festività nazionali). Dalle ore 17 alle ore 19 sono previsti momenti di gioco, di musica, di allegria, organizzati dalle varie associazioni del territorio che hanno risposto alla nostra “call to action”, e che propongono anche corsi di ballo, teatro… C’è attesa per la caccia al tesoro per Alba, per il giro in bici. Quasi tutto pronto per Estate Ragazzi 2021, aperta ai bambini albesi, e non solo. Come già vi dicevo sarà svolta nei quartieri della città, sotto il coordinamento del Consorzio Socio Assistenziale, secondo una cadenza di tre turni di due settimane. A breve saranno esposte le locandine».

E la città non pensa solo ai profughi: la primavera si anima anche per gli anziani e per gli studenti: «Mercoledì 20 aprile – conclude Elisa Boschiazzo – abbiamo inaugurato, con circa ottanta partecipanti, la “Balera di Primavera”, serate di ballo con ingresso gratuito per gli anziani e la cittadinanza, tutti i mercoledì sera e le domeniche pomeriggio, sempre nel Circus, con il duo “Carla e Vito” e l’animazione di Elisa.
A maggio per gli studenti ci saranno due importanti appuntamenti: il 4 maggio con Luca Vullo si parlerà di “violenza di genere”, mentre il 13 maggio è prevista la festa “interculturale”, in cui gli studenti condivideranno le loro idee in base ai lavori fatti nelle diverse classi. Il mese di appuntamenti si conclude il 20 maggio con i giovani provinciali del CSV, che saranno protagonisti in un convegno in cui si parlerà del mondo del volontariato».

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU