Attualità - 20 aprile 2022, 07:58

Alba, nella nuova piazza Michele Ferrero c'è spazio per la statua del Generale Giuseppe Govone?

Dal Comune fanno sapere che stanno valutando diversi scenari e per ora nulla è stato deciso. Sicuramente il restyling darà molta importanza all'albesità, al territorio ed alla Ferrero grazie all'arte contemporanea

La statua del Generale Giuseppe Govone (in primo piano): si sta valutando dove posizionarla

La statua del Generale Giuseppe Govone (in primo piano): si sta valutando dove posizionarla

Piazza Michele Ferrero: come sappiamo il salotto di Alba si sta rifacendo il look. Presto sorgerà la nuova scultura di Valerio Berruti, commissionata dalla famiglia Ferrero, e la nuova fontana, per un colpo d’occhio molto artistico (leggi articolo). Il tutto sarà abbellito dalla nuova pavimentazione, i cui lavori sono iniziati da alcune settimane. In tutto questo nuovo corso sembra esserci però una domanda alla quale, per ora, non c’è ancora una risposta definitiva. Dove sarà collocata la statua del Generale Giuseppe Govone?

Questa opera, risalente al 1929, fusa per ricavarne cannoni da utilizzare durante la Seconda Guerra Mondiale, e poi rinata nel 2004, grazie alla Fondaziona CRC che è riuscita a farla rinascere utilizzando lo stampo originario, non sembra per ora avere un posto assegnato nella piazza.
Una storia “all’indietro” a livello di importanza: dopo la sua centralità, era stata spostata a sinistra, arrivando da via Vittorio Emanuele, quasi coperta dall’arredo urbano. Ora rischia di avere un ruolo ancora più marginale?

A questo quesito per ora non c’è risposta, ed in Comune si sta valutando come procedere. E questo si evince dalle parole di Massimo Reggio, assessore ai lavori pubblici di Alba, che afferma: «Si stanno valutando diversi scenari per la collocazione della statua del Generale Giuseppe Govone. Ad oggi nulla è stato definito se mantenerla nella piazza o posizionarla in un altro luogo della città. Questo è quanto posso dire».

Emanuele Bolla, assessore al turismo, conferma le parole di Reggio e aggiunge: «La nuova piazza Michele Ferrero sta assumendo dimensioni importanti in termini artistici e segna uncambio di passo nell’approcciare all’arte contemporanea. Siamo grati alla famiglia Ferrero per aver lanciato questo messaggio che unisce l’albesità, le Langhe e il la stima che il territorio ha verso questa grande azienda che è una grande famiglia.

I tanti elementi presenti si uniscono in tutto questo, e la grande statua di Valerio Berruti è un ringraziamento alla grandezza della Ferrero ed alla sua sobrietà, rappresentata dalla figura della bambina. L’apertura verso corso Langhe e la nuova fontana circolare che ricorda l’originale completano l’ingresso di un luogo dove la vita albese si sviluppa ogni giorno».

Livio Oggero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU