Cronaca - 09 aprile 2022, 14:53

Valanga in alta Valle Maira, sul monte Vallonasso: deceduto uno scialpinista

L'uomo era assieme ad altri tre compagni. Ingente dispiegamento dei soccorsi. L'allarme attorno alle 13 di oggi 9 aprile

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

E' purtroppo deceduto uno dei quattro scialpinisti travolti da una valanga oggi 9 aprile in alta Valle Maira.

L'allarme è scattato attorno alle 13, in alta Valle Maira, sul monte Vallonasso, lato vallone del Satron, zona Saretto, a circa 3mila metri di quota.

Sono rimasti coinvolti in quattro. Due di loro sono stati fortunatamente solo sfiorati dall'ammasso di neve, un terzo è stato sotterrato ma subito estratto dai compagni mentre un quarto, colpito violentemente dalla forza della valanga, che lo ha trascinato per centinaia di metri, ha riportato dei traumi gravissimi.

I suoi compagni lo hanno trovato con l'apparecchio Artva e tirato fuori dalla neve, per poi praticargli immediatamente le manovre di rinamazione cardiocircolatoria; hanno continuato anche i sanitari, nel frattempo giusti sul posto, ma purtroppo non c'è stato nulla da fare. L'uomo è deceduto.

E' la prima tragedia da valanga che si registra nella nostra provincia in questo 2022. La salma è stata trasportata a valle e consegnata ai Carabinieri per le operazioni di Polizia Giudiziaria. Gli altri tre alpinisti sono stati portati dall'elicottero dei vigili del fuoco in frazione Chiappera. Da qui, uno di loro si è recato con il proprio mezzo in ospedale a Cuneo, per sottoporsi a dei controlli.

Ingente il dispiegamento dei soccorsi. Sono intervenuti i tecnici del soccorso alpino con la squadra di cinofili da valanga, l'elicottero del 118, l'elicottero dei vigili del fuoco Drago 121, il nucleo SAF (speleo-alpino-fluviale), i cinofili e i volontari di Dronero.

Le operazioni si sono svolte con condizioni meteo proibitive poiché in zona ha iniziato a nevicare.

Le recenti nevicate e il forte vento delle ultime ore hanno creato le condizioni favorevoli per il distacco degli accumuli, soprattutto nelle ore centrali del giorno, a tutte le esposizioni. E' necessario prestare la massima attenzione e, soprattutto, avere con sè il kit obbligatorio, costituito da Artva, pala e sonda.

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU