/ Attualità

Attualità | 06 aprile 2022, 12:45

A Bra arriva il "Catasto degli Alberi”: nuova iniziativa per salvaguardare il patrimonio arboreo

"Vogliamo procedere con un controllo più sistematico di tutte le piante presenti in città", spiega l’assessore Daniele Demaria. Nasce quindi un database con tutte le informazioni su ciascun albero e si attua un controllo generale, che sarà completato entro il prossimo anno

A Bra arriva il "Catasto degli Alberi”: nuova iniziativa per salvaguardare il patrimonio arboreo

Nasce "Il Catasto degli alberi", la banca dati del verde pubblico realizzata dal Comune di Bra. Spiega l’assessore all’Ambiente Daniele Demaria: "Da tempo ci stiamo impegnando per accrescere il patrimonio arboreo. L’anno scorso abbiamo proceduto con 100 piantumazione, quest’anno già con 70. Ogni tanto dobbiamo procedere con abbattimenti, perché intensificando le operazioni di manutenzione si notano di più i problemi, come buchi o instabilità. Ora vogliamo procedere con un controllo sistematico delle piante; prima infatti questo avveniva in modo più episodico da parte di un agronomo su segnalazione. Stabiliamo dunque un piano per controllare tutti gli alberi presenti in città: quest’anno arriveremo a circa l’80/90% del totale, che sarà raggiunto entro il prossimo. Questi saranno misurati, censiti e geolocalizzati in una mappa consultabile e navigabile online. Tutte le informazioni sul loro conto saranno inserite in un database, segnando in una colonna apposita quando ciascuna pianta dovrà essere ricontrollata. Per ognuna di loro, infatti, anche a seconda della sua collocazione nel tessuto urbano, il periodo tra un controllo e l’altro cambia. Il lavoro è stato affidato a uno studio, ma la sua impostazione fa in modo che le informazioni siano ben catalogate e a disposizione dell’Amministrazione. Quindi i prossimi anni potrà essere eventualmente affidato anche a un altro studio".

Continua l’assessore: "L’obiettivo è tutelare il patrimonio arboreo, risolvendo le criticità in tempo, prima che queste portino ad un abbattimento. Inoltre, alla luce dell’aumento degli eventi metereologici estremi, come la grandinata della scorsa settimana, il problema è anche di sicurezza: gli alberi non possono cadere in strada. Prendiamo atto che aumenta il rischio e, con il catasto degli alberi, cerchiamo di prevenirlo. Questo è un esempio di adattamento ai cambiamenti climatici, fenomeno che ora è impossibile negare. Come Comune, continua inoltre il nostro impegno anche sul fronte della lotta ai cambiamenti climatici con diversi interventi, come la riqualificazione energetica".

Ma le iniziative per salvaguardare il verde a Bra possono coinvolgere anche direttamente i privati cittadini: con "Dona un albero" si può offrire una pianta e gestirla senza alcun onore oppure donarla al Comune, che sarà piantumata il prossimo autunno. "Per ora sono arrivate una decina di richieste, ma l’iniziativa è all’inizio e deve essere ancora ben conosciuta", conclude Demaria.

Luca Sottimano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium