/ Attualità

Attualità | 05 aprile 2022, 15:00

La provincia di Cuneo verso la riattivazione di tre linee ferroviarie a uso turistico

Ventisei le tratte individuate in tutta Italia. La Granda è l'unica, insieme ad Asti, a comparire tre volte nella lista emersa dalla conferenza Stato-Regioni del 30 marzo

La provincia di Cuneo verso la riattivazione di tre linee ferroviarie a uso turistico

Spuntano tre linee ferroviarie cuneesi che potrebbero essere riattivabili ad uso turistico. È quanto è emerso dalla Conferenza Stato-Regioni dello scorso 30 marzo e che ha dato il via libera al decreto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili.

Un decreto interministeriale che vede il coinvolgimento di MEF e Ministero della Cultura e del Turismo e che fa seguito alla legge del 9 agosto 2017, quando in carica come premier c’era Paolo Gentiloni. All’epoca erano 17 le tratte individuate con la finalità di “salvaguardare e valorizzare le tratte ferroviarie di particolare pregio culturale, paesaggistico e turistico che comprendono i tracciati ferroviari, le stazioni e le relative opere d’arte e pertinenze e dei mezzi rotabili storici e turistici abilitati a percorrerle, nonché la disciplina dell’utilizzo dei ferrocicli.”

In quell’occasione l’unica linea ferroviaria della nostra provincia individuata per una riattivazione era la Ceva-Ormea. La lista nel frattempo si è ampliata e tra le 26 tratte ora presenti nel decreto ministeriale si aggiungono la Cuneo-Mondovì e la Alba-Nizza Monferrato.

L’estensione a una platea maggiore è resa possibile grazie anche ai fondi complementari al Pnrr con una dotazione complessiva di 30,6 miliardi di euro per gli anni dal 2021 al 2026. 


LA CEVA-ORMEA


La Ceva-Ormea è una storica linea inaugurata tra il 1889 e il 1893 e chiusa definitivamente nel 2012 e sostituita da bus perché “a bassa frequentazione”. Elettrificata nel 1938 con sistema trifase è stata de-elettrificata nel 1976 e fino alla chiusura era percorsa da mezzi con automotrice diesel. Il progetto iniziale prevedeva un collegamento con Imperia, sottopassando il Colle di Nava. Attualmente viene ancora utilizzata occasionlmente per la percorrenza del treno storico a vapore.

LA CUNEO-MONDOVÌ

La Cuneo-Mondovì è stata inaugurata tra il 1887 e il 1888. Anche qui nel 2012 fu esclusa dal contratto di servizio con Trenitalia. Fra le principali opere d'arte figurano una galleria della lunghezza di 1174 metri, due ponti a tre arcate, cinque cavalcavia e otto sottovia.

LA ALBA-NIZZA MONFERRATO

La Alba-Nizza Monferrato facente parte della linea Alessandria-Cavallermaggiore era stata interrotta per problemi alla galleria Ghersi tra Alba e Barbaresco nel 2010. Nel 2020 Rfi effettuò un sopralluogo alla stessa galleria valutando le buone condizioni per la riapertura turistica. La linea collega Langhe e Monferrato, due territori riconosciuti come patrimonio Unesco dal 2014.

**********************

Ecco l’elenco delle tratte ferroviarie turistiche individuate nell'ultima conferenza Stato-Regioni. La provincia di Cuneo è l’unica a comparire tre volte in questa lista.

1.     Sulmona-Castel di Sangro Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Aquila)

2.     Cosenza-San Giovanni in Fiore Regione Calabria/Ferrovie della Calabria S.r.l. (Cosenza)

3.     Avellino-Lioni-Rocchetta Sant’Antonio Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. Rocchett (Avellino e Foggia)

4.     Sacile-Gemona Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Pordenone-Udine)

5.     Palazzolo-Paratico Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Brescia)

6.     Castel di Sangro-Carpinone Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (L’Aquila-Isernia)

7.     Ceva-Ormea Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Cuneo)

8.     Mandas-Arbatax Regione Sardegna/ ARST S.p.A. (Sud Sardegna-Nuoro)

9.     Isili-Sorgono Regione Sardegna/ ARST S.p.A. (Sud Sardegna-Nuoro)

10.  Sassari-Palau Marina Regione Sardegna/ ARST S.p.A. (Sassari)

11.  Macomer-Bosa Regione Sardegna/ ARST S.p.A. (Nuoro-Oristano)

12.  Alcantara-Randazzo Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Messina)

13.  Agrigento Bassa-Porto Empedocle Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Agrigento)

14.  Noto-Pachino Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Siracusa)

15.  Asciano-Monte Antico Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Siena)

16.  Civitavecchia-Capranica-Orte Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Roma-Viterbo)

17.  Fano-Urbino Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Pesaro e Urbino)

18.  Asti-Chivasso Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Asti-Torino)

19.  Castagnole delle Lanze-Mortara Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Asti-Pavia)

20.  Alba-Nizza Monferrato Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Cuneo-Asti)

21.  Novara-Varallo Sesia Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Novara-Vercelli)

22.  Fabriano-Pergola Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Ancona-Pesaro e Urbino)

23.  Sicignano-Lagonegro Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Salerno-Potenza)

24.  Rocchetta-Gioia del Colle Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Foggia-Bari)

25.  Cuneo-Mondovì Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. (Cuneo)

26.  Malnate Olona - Confine Svizzero Regione Lombardia/ Ferrovienord S.p.A. (Varese)

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium