/ Attualità

Attualità | 31 marzo 2022, 07:33

Più di 1 milione di presenze, nel 2021, per Langhe, Roero e Monferrato

I flussi turistici dello scorso anno consegnano un bilancio ampiamente positivo: è questa l’area più performante in Piemonte. Il comparto turistico-ricettivo delle colline UNESCO in ripresa con record assoluto di presenze da agosto a novembre 2021

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Le analisi sui flussi turistici dell’Osservatorio Turistico della Regione Piemonte presentate ieri, martedì 29 marzo 2022, mostrano come l’ATL Langhe Monferrato Roero sia l’area più performante in Piemonte se si confrontano i dati 2021 e 2019 relativi ad arrivi e presenze.

Langhe Monferrato Roero registrano 1.028.036 presenze per il 2021: una cifra che si avvicina al totale presenze dell’anno pre-pandemico, con una perdita ridotta al 12%, miglior dato piemontese. Una prestazione positiva sostenuta dal record assoluto di presenze raggiunto per quattro mesi consecutivi, da agosto a novembre 2021, che hanno quindi registrato un maggior flusso turistico mensile rispetto ai livelli pre-pandemia. 

Il dettaglio dei dati presentati dall’Osservatorio Turistico Regionale mostra, inoltre, che all’interno delle aree dell’ATL, sia l’Alta Langa, sia il Sud Astigiano abbiano migliorato nel 2021 la propria performance con un incremento rispettivamente del 15% e del 0,24% rispetto alle presenze 2019.

Per quanto riguarda i dati riferiti alle città italiane, Asti conferma il trend di ripresa, segnando il -16% di presenze 2021 rispetto al 2019 e mantenendosi ampiamente al di sotto della perdita media delle città italiane.

Per quanto riguarda la provenienza dei turisti di Langhe Monferrato Roero, il 53% dei visitatori giunti lo scorso anno era italiano, mentre il 47% era straniero.

In sintesi, nel 2021 un turista su tre proveniva da aree di prossimità, cioè da Lombardia, Liguria e Valle D’Aosta. Dall’estero: al primo posto per presenze la Svizzera, seguita da Benelux (Belgio, Olanda, Lussemburgo), poi Germania, Scandinavia e Francia.

I segnali sono molto positivi - dichiara il presidente Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, Luigi Barbero - se si considerano i sei mesi effettivi di apertura del 2021. È da sottolineare la performance che ci ha permesso di registrare i migliori dati di agosto, settembre, ottobre e novembre di sempre: è segno di una grande sinergia del settore che ha risposto in maniera eccezionale ad una grave crisi mondiale.

Ora ci prepariamo ad accogliere al meglio chi sceglierà la nostra destinazione nel 2022 puntando su grandi eventi, ampliamento dell’offerta turistica e accoglienza di alto livello”.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium