/ Sport

Sport | 23 marzo 2022, 21:53

Volley Play-off A2/F: Vittoria agrodolce per la Lpm Bam Mondovì; Le Pumine dominano in trasferta l’Hermaea Olbia per 0-3 ma perdono per infortunio Alessia Populini

Netta vittoria della Lpm Bam Mondovì sul campo dell'Hermaea Olbia. Festa rossoblù rovinata dall'infortunio alla schiacciatrice Alessia Populini.

Attacco di Alessia Populini (foto Luigi Canu)

Attacco di Alessia Populini (foto Luigi Canu)

Prova d’orgoglio e di forza della Lpm Bam Mondovì, che in gara2 degli ottavi di finale dei play-off promozione ha travolto l’Hermaea Olbia per 0-3, guadagnandosi così la possibilità di giocare gara3 sabato al PalaManera.

Nessuna festa, tuttavia, per le Pumine, che nel corso del terzo set hanno perso per un brutto infortunio al ginocchio Alessia Populini, fino a quel momento la migliore in campo. Un colpo pesante per la squadra di coach Solforati, che ovviamente spera, come tutti d'altronde, che l'infortunio della giovane schiacciatrice ex Novara sia meno grave di quanto si possa immaginare. Le pumine, preoccupate per le condizioni della Populini, hanno comunque stretto i denti e giocato con una marcia in più anche per onorare l’impegno e gli sforzi profusi dalla compagna.

Tornando alla partita, si è trattata di una gara sempre sotto il dominio delle Pumine. Lpm praticamente perfetta in tutti i fondamentali. Quanto all’Hermaea Olbia c’è solo l’alibi dell’assenza della centrale Maria Adelaide Babatunde, a riposo per un risentimento al ginocchio, ma contro un Puma così affamato questa sera c’era poco da fare.

PRIMO SET: buona partenza delle pumine con Veronica Taborelli assoluta protagonista con due mani-out e due ace che valgono l’1-4. Grande murata di Beatrice Molinaro e sul punteggio di 4-8 coach Guadalupi chiama il primo time-out. Hardeman imprecisa in ricezione, ma le compagne riescono a difendere bene. La Lpm va in fuga sul 5-12, anche grazie alla concretezza di Populini. Quattro punti recuperati dall’Hermaea. La banda americana della Lpm continua ad accusare difficoltà in ricezione e sul 9-12 coach Solforari chiama il time-out. Le Pumine riprendono a spingere e volano sul 10-16. Nuovo time-out di coach Guadalupi. Trevisan prende il posto di Hardeman. Ace della neo-entrata schiacciatrice monregalese, aiutata nell’occasione dal nastro. Sul 12-24 arrivano ben 12 set-point, ma l’errore in attacco delle sarde chiude subito il parziale sul 12-25 per un set dominato dalle pumine.

SECONDO SET: pumine subito sullo 0-3 dopo il diagonale vincente di Hardeman. Reagiscono le padrone di casa con Renieri e Olbia a una sola lunghezza dalle avversarie. Ancora un ace per Taborelli e pumine sul 3-7. Time-out chiesto da coach Guadalupi sul 4-10. Le ragazze di Solforati continuano a tenere alta la guardia e aumentano il vantaggio. Ace di Severin e punteggio sul 7-14. Populini raggiunge la doppia cifra mettendo a terra il punto del 9-16. Invasione a rete fischiata alla formazione sarda e rossoblù sull’11-20. Secondo time-out chiesto da coach Guadalupi. La fast di Molinaro vale il 14-23. Populini piazza due “zampate” e chiude il set sul 14-25.

TERZO SET: Lpm avanti 0-2. Hardeman indirizza fuori il suo diagonale e si torna in parità. Ace di Renieri e padrone di casa in vantaggio sul 5-3. Le pumine riacciuffano rapidamente la parità. Il gioco si ferma per un grave infortunio al ginocchio per Alessia Populini. La schiacciatrice ex Novare esce tra le lacrime dal campo. Le compagne stringono i denti. Sul 12-16 arriva la richiesta di time-out di coach Guadalupi. Pumine sul 15-21 e nuovo time-out per la panchina sarda. Ace di Trevisan. Hardeman mette a terra il punto del 17-25. Dominio rossoblù.

 

Matteo La Viola

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium