Cronaca - 21 febbraio 2022, 13:13

Sassi contro il parabrezza da un’auto in corsa: folle bravata di ignoti tra San Benigno e Busca

Il tiro al bersaglio nella tarda serata da parte di un veicolo che procedeva in senso contrario. Due le automobili colpite. Ora si cercano i responsabili di un gesto che poteva avere ben più gravi conseguenze

Nelle immagini i due veicoli danneggiati

Nelle immagini i due veicoli danneggiati

Due episodi avvenuti a 10 minuti di distanza sulla stessa direttrice e nella stessa notte, quella tra sabato e domenica scorsi. Il primo a San Benigno, frazione di Cuneo, verso l'una e dieci della notte, il secondo a San Chiaffredo di Busca, appena dieci minuti dopo.

Il primo malcapitato, come si vede nella foto che lui stesso ha condiviso, è un mezzo miracolato. Poteva andare decisamente peggio. Il masso scagliato da una vettura che proveniva in direzione opposta alla sua, gli ha distrutto il parabrezza ma senza sfondarlo. Per lui "solo" qualche scheggia di vetro negli occhi.

Dieci minuti dopo, stessa cosa, vittima un altro automobilista, che ci ha contattati. I fatti sono avvenuti in zona San Chiaffredo - davanti al capannone BioFruit. "A me è andata bene, il masso ha colpito la parte anteriore della vettura, sul faro. Inizialmente non ho capito cosa fosse successo, se il masso fosse stato lanciato dalla vettura che viaggiava in direzione opposta o se invece si trovasse in mezzo alla strada e l'auto di passaggio lo avesse fatto schizzare. Dopo aver letto la testimonianza dell'altra persona, ho capito che si è trattato di un fatto intenzionale, un lancio fatto da qualcuno con il chiaro intento di colpire le vetture in transito nell'altra carreggiata".

I due episodi sono stati segnalati sia alla Polizia di Cuneo che ai carabinieri di Busca. 

"Spero che si vada a fondo - ci spiega il lettore. Ci sono parecchie telecamere in zona e, a quell'ora di notte, le macchina in circolazione non sono tante. E' andata bene a entrambi, ma non voglio nemmeno pensare a cosa poteva succedere o a cosa potrà succedere se dovesse capitare ancora".

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU