/ Attualità

Attualità | 18 febbraio 2022, 07:43

Alba, mezzi pesanti parcheggiati su corso Europa: l’opposizione chiede provvedimenti

Per il consigliere PD Mario Marano “le limitazioni alla visibilità sono causa di incidenti”: il problema, oggetto di una precedente interrogazione un anno fa, torna d’attualità in Consiglio comunale

Mezzi pesanti parcheggiati lungo corso Europa

Mezzi pesanti parcheggiati lungo corso Europa

Corso Europa torna a essere pomo della discordia, ad Alba, tra maggioranza e opposizione. L’arteria viaria, infatti, che gioca un ruolo di primo piano all’interno del Pums – il Piano Urbano Mobilità Sostenibile presentato la scorsa settimana alla prima Commissione consiliare dall’assessore albese ai Lavori Pubblici, Massimo Reggio –, torna di attualità con un’interrogazione sui “parcheggi esterni alla città di Alba per bus e mezzi pesanti” che dovrebbe essere presentata nel corso del prossimo Consiglio comunale.

L’opposizione, con il centrosinistra compatto a chiedere che vengano trovate soluzioni, ripropone un problema irrisolto per la città, lungo l’importante direttrice che funge da naturale collegamento verso la Langa del Barolo. A sollevare il caso in Consiglio comunale, già un anno fa, fu il consigliere in quota Partito Democratico Mario Marano, storico presidente del Comitato di quartiere di San Cassiano, il rione cittadino che maggiormente risente del problema.

“Il parcheggio di camion lungo il corso, che stazionano in pianta stabile anche per diversi giorni, è un fenomeno diffuso. Al di là del decoro urbano, la questione pone rilevanti problemi di sicurezza, essendo causa di incidenti dovuti alle limitazioni alla visibilità di chi deve immettersi sul corso, soprattutto arrivando da via San Frontiniano e dalla bretella – compresa tra via Franco Centro e via Dario Scaglione – che collega corso Europa e corso Piave, all’altezza dell’area verde intitolata a suor Tecla Merlo”, afferma Marano.

“L’intervento annunciato dalla maggioranza su corso Europa – rincarano la dose i capigruppo del centrosinistra albese Anna Chiara Cavallotto per “Con Cervella per Alba”, Olindo Cervella per “Impegno per Alba”, Alberto Gatto per il Partito Democratico e Fabio Tripaldi per “Alba Città per Vivere” – è un abbellimento, anche se suscita perplessità la cifra annunciata per i lavori (350.000 euro, ndr) che interesseranno i 600 metri da via Dario Scaglione a via Pietro Ferrero su un corso lungo oltre 2 km, lasciando sostanzialmente inalterati i problemi del traffico, che oggi sono sempre più pressanti”.

Venendo nello specifico a parlare del problema legato al parcheggio degli autoarticolati, la precedente Amministrazione targata Marello aveva deliberato un progetto per la realizzazione di un parcheggio per i camion nella zona del PIP di viale Artigianato. “La nostra Amministrazione aveva anche parzialmente finanziato l’opera, che manca tuttavia di telecamere e servizi igienici: se si intervenisse in questo senso, per ultimare l’area, si potrebbero togliere i camion dalle arterie urbane. E si potrebbero intanto cominciare a individuare le aree idonee ad altri parcheggi nelle aree limitrofe alla città nei tre quartieri San Cassiano, Moretta e Mussotto”.

Pietro Ramunno

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium