Scuola e corsi - 13 febbraio 2022, 09:50

Manovre di salvataggio nella grotta di Bossea: weekend di addestramento per gli speleologi del Soccorso alpino piemontese [FOTO]

La grotta, dal pomeriggio di ieri 12 febbraio, ospita un evento della scuola regionale. Tre aspiranti tecnici del soccorso stanno affrontando il corso base, con la supervisione degli istruttori. Allenamento anche per 25 tecnici della squadra piemontese

Manovre di salvataggio nella grotta di Bossea: weekend di addestramento per gli speleologi del Soccorso alpino piemontese [FOTO]

Due anni segnati dalla pandemia e dalla difficoltà, anche per gli speleologi del Piemonte, di continuare ad addestrarsi nelle tecniche di soccorso in grotta, uno degli ambienti più ostili e complessi in caso di incidente.

Nel weekend del 12 e 13 febbraio la grotta di Bossea, una palestra naturale a tutti gli effetti, ospita un evento della scuola regionale del Soccorso alpino e speleologico piemontese. Sono tre gli aspiranti tecnici che si stanno misurando con le manovre di salvataggio di un ferito imbarellato, sotto la supervisione degli istruttori regionali. 

Un'occasione di allenamento anche per l'intera squadra piemontese, che ha visto impegnati 25 speleologici con l'appoggio di due logistici. Si testano le nuove tecniche, in costante evoluzione, e ci si prepara ai prossimi esami, dopo due anni in cui le possibilità di allenamento sono state pochissime. 

Enrico Elia, istruttore regionale di Cuneo, spiega le manovre degli aspiranti tecnici, evidenziando come queste cambino a seconda dello scenario in cui si deve intervenire, dal pozzo al meandro, attraverso manovre di corda, contrappesi e leve, sempre nella massima sicurezza, prima di tutto per i soccorritori.

La direttrice della Scuola speleologica piemontese, Emanuela Gens, 41 anni, da 20 speleologa, evidenzia quanto sia lungo e impegnativo il percorso per diventare tecnico di soccorso alpino. E di quanto sia complesso l'ambiente della grotta. Un salvataggio può richiedere giorni di intervento e l'impiego di centinaia di tecnici. "Molti pensano che il Soccorso Alpino intervenga solo in caso di incidenti in montagna o in grotta. Ma non è così: noi siamo tutti volontari e siamo parte del Corpo di Protezione Civile, interveniamo nei terremoti o in scenari di disastri naturali. Basti pensare a Rigopiano o al terremoto dell'Emilia Romagna. In entrambi gli eventi le tecniche speleologiche sono state fondamentali per salvare vite umane".

La grotta di Bossea ospita spesso eventi di addestramento e corsi per gli aspiranri speleologi, grazie ad una collaborazione costruita negli anni e alla grande disponibilità dell'Ente parco del Marguareis.

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU