/ Attualità

Attualità | 09 febbraio 2022, 19:17

Luci spente nei comuni contro il caro bollette, aderisce anche Saluzzo

Monumenti al buio per mezz’ora domani sera alle ore 20. L'iniziativa è promossa da ANCI nazionale

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Monumenti al buio per mezz’ora domani sera alle ore 20 in molti comuni italiani.

I sindaci spegneranno le luci di un luogo o di un edificio simbolo per protestare contro il caro-bollette che rischia di incidere pesantemente sui bilanci degli enti locali.

L’iniziativa è promossa da ANCI nazionale, che nelle scorse settimane ha rappresentato al governo le criticità segnalate dai sindaci e dalle ANCI regionali, tra cui l’ANCI Piemonte, una delle prime ad investire della questione i vertici dell’associazione nazionale.

Numerosi i comuni piemontesi che hanno già manifestato l’intenzione di aderire a questa forma di protesta.

“Diverse le azioni messe in atto in questi giorni dall’ANCI nazionale - afferma il presidente di ANCI Piemonte e sindaco di Vercelli, Andrea Corsaro -. Attraverso l’iniziativa di domani vogliamo far sentire la nostra preoccupazione al governo, al quale torneremo a chiederemo un aiuto concreto per tutti i Comuni”.

Tra i comuni aderenti anche quello di Saluzzo dove l'illuminazione verrà spenta per  la Torre civica, Casa Cavassa, la Castiglia e San Giovanni.

"Il Governo sta valutando come intervenire, chiediamo di farlo in modo rapido e deciso – afferma il sindaco di Saluzzo Mauro Calderoniper trovare dei correttivi all’aumento dei costi energetici perché altrimenti, anche nel caso dei Comuni, tutto il peso dei rincari rischia di ricadere sulle spalle dei cittadini che stanno già cercando di uscire dalla pandemia e dalla crisi economica causata dal covid".

Anci nazionale nelle scorse settimane ha rappresentato al Governo le criticità segnalate dai sindaci e dalle Anci regionali, tra quella piemontese, una delle prime ad investire della questione i vertici dell’associazione nazionale. Numerosi gli altri Comuni piemontesi che aderiscono all’iniziativa.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium