/ Agricoltura

Agricoltura | 09 febbraio 2022, 08:13

Enorme successo per il progetto “Agriturismo nel cuore” della Cia Cuneo

Un’iniziativa promossa dai giovani imprenditori, nata come conseguenza del Covid, che ha permesso alle aziende della ristorazione e a quelle produttive di fare rete e reagire all’emergenza

Alcuni immagini dell'iniziativa

Alcuni immagini dell'iniziativa

Tra i progetti portati avanti nel periodo 2018-inizio 2022 dai giovani imprenditori Cia (Agia) di Cuneo, guidati nei quattro anni dal presidente Marco Bozzolo, il 2020 e il 2021 hanno visto concretizzarsi “Agriturismo nel cuore”.

Spiega Bozzolo: “E’ stata una conseguenza del Covid. Prima il nostro lavoro si era concentrato soprattutto sulla promozione all’estero dei prodotti degli associati.

Con l’emergenza sanitaria abbiamo dovuto reinventarci, indirizzandoci nella valorizzazione dei nostri prodotti sul territorio locale”.

Il progetto “Agriturismo nel cuore” proposto al direttivo provinciale Cia di allora, con presidente Claudio Conterno e direttore Igor Varrone, è stato subito considerato un percorso da appoggiare e da valorizzare.

I tecnici dell’organizzazione agricola hanno messo a punto la pratica per partecipare al bando della sottomisura 3.2 del Programma di Sviluppo Rurale. Ottenendo i finanziamenti per realizzare il coordinamento e la promozione dell’iniziativa.

Il progetto

Di che cosa si è trattato? Durante il fine estate e l’autunno 2020 e 2021, gli agriturismi della Cia Cuneo, che avevano aderito, si sono impegnati a preparare i menu, anche attraverso degustazioni, pranzi o cene a tema, con i prodotti di aziende del territorio provinciale, sempre associate all’organizzazione agricola.

Ma non solo.

Hanno reso disponibili degli spazi per consentire agli stessi agricoltori di valorizzare direttamente i loro frutti della terra.

Inoltre, le degustazioni sono state organizzate da alcune strutture agricole di solo produzione nelle loro aziende. Il progetto si è poi ampliato ad altre realtà extra-provinciali.

“Un modo di operare - sottolinea Bozzolo - che è sempre stata la filosofia dei giovani imprenditori: fare rete, aiutarsi a vicenda e, visto il problema Covid, mettere in campo un’energia ancora maggiore per reagire alla crisi e superare l’emergenza.

Cercando di creare la cultura del prodotto, attraverso azioni capaci di qualificare tutti i protagonisti del percorso e di coinvolgere concretamente il pubblico dei consumatori”.

Un’iniziativa che ha funzionato? “Ha funzionato bene e riscosso molto successo. Tutti i partecipanti ne sono stati entusiasti. Siamo riusciti a costruire quella rete che era l’obiettivo di partenza. I titolari degli agriturismi e gli agricoltori hanno iniziato a parlarsi con convinzione e fiducia reciproca.

In molti casi il rapporto è continuato anche dopo la conclusione del progetto e questo è stato il risultato più bello incassato dall’iniziativa: iniziare un percorso insieme e proseguirlo nel tempo.

E tra i consumatori si è creato uno zoccolo duro di presenti a tutte le degustazioni in calendario”.  

Il futuro? “Il nuovo direttivo dei giovani imprenditori, di cui Luca Marenco adesso è presidente, ha intenzione di proseguire sulla stessa lunghezza d’onda e con iniziative simili.

Compatibilmente ai finanziamenti disponibili. L’idea di fondo è quella di dare continuità a quel percorso di promozione complessiva dei prodotti e del nostro territorio”.

Gli agriturismi della provincia di Cuneo partecipanti al progetto 2020

Abbadia Borgo del Sole di Murazzano; Agriturismo Il Mulino delle Fucine di Casteldelfino; Agriturismo Lou Porti di Monterosso Grana; Agriturismo Al Nemoreto di Sommariva Perno; Agriturismo La Pieve di Dogliani; Agriturismo Fiore di Pesco di Neive; Agriturismo Cascina Anrì di Mango; Agriturismo Davide di Somano; degustazione Bozzolo Marco di Viola; Agriturismo Valliera di Castelmagno.

Le aziende agricole della provincia di Cuneo partecipanti al progetto 2020

Bogion Cit di San Benedetto Belbo; Bozzolo Marco di Viola; La Fattoria dell’Aglio di Caraglio; Kauss birrificio agricolo di Piasco; Macchiorlatti di Racconigi; Valliera di Castelmagno; Cascina Italia di Ceresole d’Alba; Conterno Fantino di Monforte d’Alba; Malvirà di Canale; La Pieve di Dogliani; Ressia Fabrizio di Neive; Barbero Giacomo di Canale; Raineri Gianmatteo di Novello; Ferrero Fabrizio di Santo Stefano Belbo; Casa Baricalino di Novello; Cascina del Pozzo di Castellinaldo; Ada Nada di Treiso; Marenco Luca di Novello; Terra Bianca di Mango.

Gli agriturismi della provincia di Cuneo partecipanti al progetto 2021

Abbadia Borgo del Sole di Murazzano; Agriturismo Al Nemoreto di Sommariva Perno; Agriturismo Fiore di Pesco di Neive; degustazione Marco Bozzolo di Viola; Agriturismo Davide di Somano; Agriturismo Lou Porti di Monterosso Grana; Agriturismo Valliera di Castelmagno.

Le aziende agricole della provincia di Cuneo partecipanti al progetto 2021

Vini rossi corposi

Conterno Fantino di Monforte d’Alba; Raineri Gianmatteo di Novello; Marenco Luca di Novello; Cav. Bartolomeo di Castiglione Falletto; Ressia Fabrizio di Neive; Cantina dei 5 Sogni di Roddino; Ada Nada di Treiso.

Vini bianchi fermi

Barbero Giacomo di Canale; Malvirà di Canale; Cascina del Pozzo di Castellinaldo; Ferrero Fabrizio di Santo Stefano Belbo; Casa Baricalino di Novello.

Vini rossi leggeri

La Pieve di Dogliani; Terra Bianca di Mango; Valletti di Novello.

Prodotti Agricoli

Valliera di Castelmagno; Terre di Castelmagno di Castelmagno; Morgana del Re di Rodello; Tarable di Bra; Bozzolo Marco di Viola; Fratelli Pezzuto di Vezza d’Alba; Fattoria dell’Aglio di Caraglio; Kauss birrificio agricolo di Piasco; Giordano Remo di Monterosso Grana; Macchiorlatti di Racconigi.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di LaVoceDiAlba.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium