Scuola e corsi - 08 febbraio 2022, 15:20

Itis e licei scientifici le scuole più scelte dagli studenti della Granda

Un nuovo iscritto su cinque ha optato per questi due indirizzi. Il totale dei licei raccoglie oltre il 43% dei 5.099 nuovi iscritti di tutta la provincia. Seguono gli istituti tecnici col 36%. Ai professionali il 19%

Itis e licei scientifici le scuole più scelte dagli studenti della Granda

Molte conferme e qualche piccola sorpresa nei numeri delle pre-iscrizioni per il prossimo anno scolastico negli istituti superiori della Granda, chiuse il 4 febbraio con la proroga di una settimana sulla normale scadenza di fine gennaio.

Secondo i dati raccolti dall'Ufficio Scolastico Provinciale in tutta la Granda parliamo quest’anno di un totale di 5.099 futuri allievi, ora impegnati a concludere il ciclo della scuola inferiore e intanto chiamati a scegliere come proseguire il proprio percorso scolastico.

A fare la parte del leone sono quest’anno gli istituti tecnici industriali e i licei scientifici, coi primi che hanno raccolto il favore di 1.018 ragazzi e i secondi che si sono fermati poco più sotto, a un totale di 987.

Il totale dei futuri liceali supera i duemila nuovi iscritti (esattamente 2.236). Dopo gli scientifici, le scelte dei ragazzi che stanno ultimando le scuole medie sono cadute sui licei delle scienze umane (590), sui licei classici (342) e sugli artistici (317).

Il fronte degli istituti tecnici ha invece intercettato le preferenze di 1.868 futuri allievi. Come detto, oltre la metà di loro frequenterà i tecnici industriali, seguiti dai commerciali (581), dagli istituti per geometri (100) e dai tecnici agrari (169).

Quasi mille (995) gli iscritti ai futuri corsi degli istituti professionali. Qui si va dai 380 che hanno scelto istituti per i servizi commerciali ai 304 degli alberghieri, passando dai 190 degli Ismat (Manutenzione e Assistenza Tecnica) e dai 121 degli agrari.

La scuola con più iscritti in assoluto? L'Itis "Vallauri" di Fossano, con 437 iscritti, seguito a ruota, sulla seconda piazza, da un altro Itis, il "Mario Delpozzo" di Cuneo (301).

Al terzo posto, a pari merito, il Liceo delle Scienze Umane "De Amicis" di Cuneo e il "Peano Pellico" di Cuneo, entrambi con 265 iscritti.

Segue l’Istituto Tecnico "Einaudi" di Alba, che assomma 206 tra aspiranti ragionieri, futuri geometri e iscritti ai corsi Itis.
Poi il Liceo "Vasco-Beccaria-Govone" di Mondovì, (209), i Licei "Giolitti-Gandino" di Bra (194) e il Liceo "Bodoni" di Saluzzo (192). Poi gli albesi, sempre licei, "Leonardo Cocito" (Scientifico, 180) e "Leonardo Da Vinci" (linguistico, sociopedagogico e musicale; 170). E il cuneese "Ego Bianchi" (artistico e musicale; 167).

Altri dieci gli istituti che in tutta la Granda superano i 100 nuovi iscritti. Si tratta in particolare del "Grandis" di Cuneo (Tecnico commerciale e turistico; 146), il "Soleri-Bertoni" di Saluzzo (145), l’Istituto Professionale "Velso Mucci" (133), il "Cigna-Baruffi-Garelli" di Mondovì (133), il "Bonelli" di Cuneo (121), il Liceo Classico "Govone" di Alba (117), l’Istituto Tecnico "Guala" di Bra (115), l’"Ancina" di Fossano (106),

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU