/ Cronaca

Cronaca | 19 gennaio 2022, 10:13

Dolore e cordoglio in Questura a Cuneo per la morte dell'ispettore superiore Rossana Vizio

Il decesso ieri a Limone Piemonte, dove la 56enne si trovava per una gita fuori pista. Un malore la probabile causa della tragedia. Originaria di Magliano Alpi, lascia il marito, anche lui poliziotto, e due figli

Immagine di archivio

Immagine di archivio

Grande il dolore e il cordoglio, in Questura a Cuneo, per la tragica e improvvisa morte di Rossana Vizio, ispettore superiore presso l'Ufficio di Gabinetto della Questura, addetta all'Ufficio Servizi. E' lei la poliziotta deceduta ieri 18 gennaio sulle piste di Limone Piemonte.

56 anni, originaria di Magliano Alpi, aveva iniziato la sua carriera ad Alessandria, per essere poi trasferita a Cuneo nel 1997. Rossana Vizio era sposata con un collega della Questura, l'Ispettore superiore tecnico Gianluca Pizzorni. Insieme avevano due figli, Valentina di 22 anni, studentessa a Latina, e il ventenne Alessandro.

"Rossana Vizio era uno dei più stretti collaboratori del Questore, essendo in servizio presso l'Ufficio di Gabinetto della Questura - scrivono in una nota dalla Questura -. La sua tragica scomparsa lascia un incolmabile vuoto in tutti i colleghi che l'hanno conosciuta, per le sue doti e qualità personali e professionali. Infatti Rossana incarnava un'energica vitalità, che univa a indubbie capacità organizzative. In Polizia dal 22 giugno 1988, ha prestato servizio alla Squadra Mobile e all'Ufficio di Gabinetto della Questura di Alessandria sino all'inizio del 1997, anno in cui è stata trasferita alla locale Questura, ove ha lavorato agli uffici di Gabinetto e Immigrazione. Tra i primi Agenti donna della Polizia di Stato, ha legato il suo destino famigliare alla nostra Amministrazione, sposando un collega e diventando madre di Valentina, nel 1998 e di Alessandro, nel 2001.
Al marito Gianluca, ai figli, al papà, alla sorella e ai famigliari vanno le più sentite condoglianze del Questore Nicola Alfredo Parisi e di tutti i poliziotti della Questura e delle Specialità della Polizia di Stato".

Il corpo senza vita della donna è stato rinvenuto nel pomeriggio di ieri in una zona esterna alle piste della Riserva Bianca. Stava sciando ed è stata probabilmente colta da un malore, a seguito del quale è caduta finendo fuori pista. Vani i soccorsi tentati dai colleghi del Soccorso Alpino e della Polizia di Stato.

Si attende di conoscere la data dei funerali, che potrebbero essere già nella giornata di domani.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium