/ Attualità

Attualità | 19 gennaio 2022, 18:57

In Langa la terza dose arriva con l'ambulatorio mobile della Fondazione Ospedale Alba Bra [FOTO E VIDEO]

Oltre 150 persone hanno aderito all’open day vaccinale che questa mattina ha riportato il personale dell’Asl nel piccolo centro di Monchiero. La soddisfazione del sindaco Riccardo Ghigo

Fotoservizio di Barbara Guazzone

Fotoservizio di Barbara Guazzone

Prosegue la campagna vaccinale che, grazie all’ambulatorio mobile della Fondazione Nuovo Ospedale Alba Bra, porta il vaccino sulle piazze dei paesi della Langa, permettendo così a quanti lo desiderano non solo di potersi vaccinare in prossimità delle loro abitazioni e di farlo se possibile anticipando i tempi previsti dalle prenotazioni negli hub "tradizionali".

Nella giornata di oggi, mercoledì 19 gennaio, il mezzo messo in dotazione all’Asl Cn2 ha fatto tappa a Monchiero, per la seduta di vaccinazioni che l’azienda sanitaria ha promosso di concerto col Comune.

Un appuntamento che, per la soddisfazione del sindaco Riccardo Ghigo, ha visto l’adesione di 155 persone arrivate dallo stesso centro langarolo (che di residenti ne conta circa 500) come da diversi comuni limitrofi, senza contare qualche forestiero – arrivato da altre zone del Piemonte, ma anche da Roma e Caserta – che, in zona per lavoro, ha approfittato dell’occasione per anticipare i tempi della terza dose.

“Una giornata importante per il paese e non solo – dice il sindaco Ghigo – per la cui riuscita mi sento di dover ringraziare tutto il personale del Comune, soprattutto i collaboratori dell’anagrafe e dell’ufficio finanziario, che hanno fatto squadra mettendosi a disposizione, così come il messo comunale Dario Porasso, ma anche i medici, dal dottor Elio Laudani che da sempre ci ha seguito in queste iniziative, alla dottoressa Annamaria Gianti, all’infermiere Stefano Bernocco, al personale amministrativo dell’Asl Cn2, che si è adoperato per l’inserimento dei dati. Ultimo ma non ultimo, il direttore generale della Fondazione Nuovo Ospedale Luciano Scalise, che ha reso disponibile l’ambulatorio mobile”.


Si è trattato di un grande lavoro di squadra per portare a termine una giornata che a Monchiero ha visto coinvolte diverse realtà del territorio, dai volontari dell’Associazione Volontari Colline di Langa e del Barolo ai Nonni Vigili di Monchiero, al personale della farmacia Sant’Anna, che ha promosso per parecchi giorni l’iniziativa, contribuendo in modo concreto alla raccolta delle adesioni da parte della popolazione.

“Queste giornate – dice la dottoressa Annamaria Gianti, dirigente medico dell’Asl Cn2 – sono state ideate appositamente per permettere a tutti di poter iniziare il ciclo primario di vaccinazioni o anticipare le successive, con facilità e senza prenotazione. Ad oggi siamo molto soddisfatti della risposta all’iniziativa, che proseguirà nei prossimi giorni in altri paesi del territorio di competenza dell’azienda sanitaria di Alba e Bra”.

 




“Lavoriamo prevalentemente sulle terze dosi – spiega il dottor Elio Laudani, responsabile dei distretti sanitari dell’Asl Cn2 –, ma con questo sistema riusciamo spesso anche a intercettare delle prime dosi. Bisogna far capire alle persone che al momento ci sono solo due possibilità: o è vaccinato da noi o è vaccinato dalla natura, e la natura spesso è molto più inclemente del vaccinatore umano”.

 

Andrea Olimpi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium