/ Attualità

Attualità | 19 gennaio 2022, 14:13

A Bra il digitale aiuta i negozi di vicinato. In arrivo la raccolta punti studiata da Ascom e Tesi Square

La città della Zizzola fa scuola con l’Accademia del Nuovo Commercio. Luigi Barbero: "Il tessuto locale è forte e ha retto a due anni di crisi. Noi al fianco delle piccole attività per affiancarle nella transizione verso innovative forme di vendita"

Luigi Barbero, direttore dell'Ascom Bra

Luigi Barbero, direttore dell'Ascom Bra

Un aiuto per i negozi del vicinato per stare al passo coi tempi e superare il periodo di difficoltà. Questo è l’obiettivo della Accademia del Nuovo Commercio fondata dall’Ascom di Bra: la presenta il suo direttore generale, Luigi Barbero. "Nel piano delle attività per il 2022 abbiamo messo in campo il consolidamento di attività storiche, come l’assistenza alle imprese e ai nostri associati. Questa viene attuata sia nelle vie più tradizionali, come il rapporto con l’Amministrazione, sia ora in quelle più innovative, dando alle piccole realtà strumenti per la formazione e la transizione al digitale per garantire il futuro delle imprese e del commercio del vicinato. Bisogna infatti saper fronteggiare questa realtà, che è già in atto e sarà ulteriormente sviluppata nei prossimi anni. Così, ora, tramite l’Accademia del Nuovo Commercio, diamo la possibilità di fruire, da remoto gratuitamente e in qualunque momento della giornata, di una serie di micro lezioni, al momento 20, di 15-30 minuti ciascuna. Le tematiche toccate riguardano il digital marketing, l’utilizzo dei social e delle carte digitali. L’obiettivo è che il commerciante possa piano piano, a piccole dosi nei ritagli di tempo, approfondire questo aspetto".

A livello digitale questa iniziativa si accompagna a un’altra messa in campo l’anno scorso con grande successo: il Mercato 4.0
. "Uno strumento per digitalizzare tutti i mercati della provincia di Cuneo e per fare in modo che il singolo utente possa individuare il prodotto interessato e il venditore corrispondente; un sistema di geolocalizzazione gli permette inoltre di essere accompagnato fino al punto esatto in cui effettuare l’acquisto. Un aiuto per l’abitante del posto così come per il turista per non perdersi nelle vie del mercato a cercare cosa gli serve".

Nei prossimi mesi, inoltre, verrà lanciata la Fidelity Chain: "Un’applicazione, basata su un sistema sviluppato da Tesi Square, con cui collaboriamo fruttuosamente da tempo, che permette una raccolta punti digitale non di una singola azienda, ma di gruppo. Per ogni acquisto nei punti vendita aderenti si riceverà un punto che viene accumulato in un borsellino digitale".

Guardando alla situazione attuale del mondo del commercio, Barbero riflette: "Purtroppo è un momento particolare che non ci dà molto ottimismo. Non siamo in lockdown, ma l’aggravarsi della pandemia crea un forte timore nella gente. Allo stesso tempo, il tessuto commerciale braidese è forte e ha retto anche negli ultimi due anni di crisi: alcuni settori stanno soffrendo, altri hanno riscontrato un incremento. Noi comunque, con queste iniziative, stiamo sempre al fianco di commercianti: la speranza è di ritornare alla situazione di ‘quasi normalità’ della scorsa estate".

Luca Sottimano

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium