Agricoltura - 11 gennaio 2022, 10:11

Bergesio: “Fortissimi aumenti nelle materie prime agricole trainato dalla Cina. Servono interventi immediati"

Il senatore della Lega in Commissione Agricoltura: "Entro la prima metà dell’annata agraria 2022 la Cina avrà accaparrato il 69% delle riserve mondiali di mais per l’alimentazione del bestiame e il 60% del riso e il 51% di grano, alla base dell’alimentazione umana"

il senatore Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega Salvini Premier in Commissione Agricoltura

il senatore Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega Salvini Premier in Commissione Agricoltura

“Intervenire per compensare il fortissimo aumento del costo delle materie prima trainato dalla Cina”. Lo chiede il senatore Giorgio Maria Bergesio, capogruppo Lega Salvini Premier in Commissione Agricoltura.

Entro la prima metà dell’annata agraria 2022 la Cina avrà accaparrato il 69% delle riserve mondiali di mais per l’alimentazione del bestiame e il 60% del riso e il 51% di grano, alla base dell’alimentazione umana, con conseguenti forti aumenti dei prezzi in tutto il mondo, nonché possibili carestie.

“Gli effetti sono confermati dalle quotazioni delle materie prime alimentari che hanno raggiunto a livello mondiale il massimo da oltre dieci anni, con forti aumenti per oli vegetali, zucchero e cereali”, dice ancora Bergesio.

L’Indice Fao a novembre 2021 ha raggiunto il valore massimo dal giugno 2011, con un incremento del 27,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.
E in tutta Europa l’emergenza prezzi si estende, dall’energia, al  gas, ai carburanti, alla logistica, ai prodotti agricoli e agli alimentari.

“I prezzi internazionali dei cereali sono cresciuti del 23,2% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, mentre i lattiero caseari salgono del 19%, lo zucchero aumenta di oltre il 40% e i grassi vegetali sono balzati addirittura del 51,4% rispetto all’anno scorso”, dichiara il senatore, che conclude: “Occorre adottare quanto prima misure adeguate per fronteggiare la crescita esponenziale dei prezzi delle materie prime che sta travolgendo le nostre aziende agricole e che, senza contromisure, inciderà in misura considerevole sull’economia delle famiglie italiane”.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU