/ Attualità

Attualità | 11 gennaio 2022, 11:11

Il blocco parto di Verduno manda in archivio il 2021 con 86 nati in più

Lo staff del "Ferrero": "Festeggiamo questi numeri come una vera vittoria di squadra. I numeri bisogna saperli leggere e noi tutti sappiamo quanto non sia stato facile ottenere questo risultato"

Lo staff del Blocco Parto dell'Ospedale "Michele e Pietro Ferrero" di Verduno

Lo staff del Blocco Parto dell'Ospedale "Michele e Pietro Ferrero" di Verduno

Riceviamo e con piacere pubblichiamo.

Festeggiamo presso il Blocco Parto dell’Ospedale di Verduno. E se qualcuno si sta chiedendo che cosa ci sia da festeggiare in un momento pandemico come questo, con la quotidianità ospedaliera stracolma di criticità, problemi, insidie che impone continui cambi di rotta e continui piani d’emergenza…. la risposta è semplice: festeggiamo la vita!

Nonostante il trend di nascite in Italia in continuo declino, nonostante il Covid abbia accelerato ulteriormente questo calo demografico, in assoluta controtendenza con la maggior parte degli altri Punti Nascita, a Verduno il 2021 si è concluso con +86 parti rispetto all’anno precedente (828 i bimbi fatti nascere dalla struttura dell’Asl lo scorso anno, contro i 742 del 2020 e gli 830 del 2019).

Qualcuno potrà pensare in fortuna/casualità. Noi tutti insieme - ostetriche, medici, infermiere, Oss - vi possiamo assicurare che festeggiamo questi numeri come una vera vittoria di squadra! I numeri bisogna saperli leggere e noi tutti sappiamo quanto non sia stato facile ottenere questo risultato.

Prima ancora del Covid, che sta rendendo la vita difficile in tutti i settori, abbiamo vissuto – luglio 2020 - il trasloco: dal vecchio Punto Nascita di Alba a Verduno, una struttura nuova, moderna, bellissima ma enorme rispetto a quella cui eravamo abituati, molto, molto diversa. Era come ripartire da zero con l’organizzazione, le procedure, le modalità di assistenza.

Occorrevano forze nuove, prontamente arrivate, ma anche lì… serviva tempo per trovare l’affiatamento giusto del lavoro in team che l’Ostetricia impone. Ci siamo dati tutti da fare e via con simulazioni, esercitazioni, training pratici: ora eccoci qui: consapevoli che c’è ancora moltissima strada da fare per migliorare… ma anche orgogliosi che tutto quello che abbiamo ottenuto fin qui è stato grazie alla passione, alla dedizione e soprattutto all’amore che ciascuno di noi mette arrivando a lavorare… in Blocco Parto!

Lo staff del Blocco Parto dell'Asl Cn2

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium