/ Attualità

Attualità | 11 gennaio 2022, 09:44

Dogliani, da Roma 970mila euro per valorizzare gli antichi percorsi pedonali tra Borgo e Castello

Premiato dal Ministero della Cultura il progetto che prevede la riqualificazione dei camminamenti tra i due centri storici e la digitalizzazione del patrimonio culturale del paese

L'area interessata dall'intervento

L'area interessata dall'intervento

Con la partecipazione al Bando “Fondo Cultura” per la promozione di interventi di tutela, conservazione, restauro, fruizione, valorizzazione e digitalizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale, il Comune di Dogliani si è aggiudicato il finanziamento di 978.000 euro (massimale 1.000.000 euro), classificandosi alla 7ª posizione a livello nazionale nell’area geografica del Nord Ovest, su un costo complessivo dell’intervento di 1.248.090 euro.

Un intenso e strutturato lavoro di squadra, che ha anche visto in campo l’esperienza di Roberto Cerrato, direttore e site manager dell’Associazione per il Patrimonio Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato e presidente dell’Istituto italiano per la Tutela e Salvaguardia del Paesaggio Culturale Vitivinicolo, ha portato a questo risultato importante per il territorio doglianese.

Il progetto, denominato “Intervento di riqualificazione, tutela e valorizzazione del patrimonio architettonico culturale tra i borghi storici doglianesi”, ha come filo conduttore il recupero e la valorizzazione di vecchi percorsi pedonali di collegamento tra i due centri storici e di edifici a essi correlati, creando un itinerario di forte valore simbolico, paesaggistico e culturale.

Esso si compone di due interventi strettamente connessi tra di loro. Uno di tipo infrastrutturale, che riguarda la riqualificazione di vecchi percorsi pedonali, mentre il secondo riguarda la realizzazione di un sistema di racconto del patrimonio storico, architettonico e culturale che utilizza le nuove tecnologie e la multimedialità.

RIQUALIFICAZIONE PERCORSI PEDONALI

Si tratta della messa in sicurezza, consolidamento e urbanizzazione dell’esistente viabilità pedonale che congiunge Dogliani Borgo a Dogliani Castello. In particolare si prevede: la pavimentazione dell’attuale sedime con materiali compatibili con il contesto ambientale, il posizionamento di parapetti per la sicurezza nei punti di maggiore esposizione, l’illuminazione pubblica per favorirne la percorrenza anche nelle ore notturne e di piazzole attrezzate con arredo urbano al fine di consentire la sosta durante il percorso e godere di visuale panoramica sul Borgo, la Langa e l’intero arco alpino.
Il miglioramento di queste importanti aree di collegamento potrà essere una nuova proposta di scoperta del centro storico di Dogliani per turisti e visitatori e al tempo stesso, anche i residenti potranno ritrovare in tali spazi, grazie anche alla migliorata accessibilità e sicurezza di un luogo curato e ben illuminato, nuove possibilità di socializzazione ed interazione sociale.
Le aree coinvolte dal progetto possono inoltre essere a disposizione per allestimenti temporanei e per “totem” che raccontino con sistemi multimediali gli edifici storici ed i personaggi illustri doglianesi, fruendo così in modo innovativo e completo il patrimonio paesaggistico, architettonico e culturale del nostro paese.
Nella parte alta di Dogliani è previsto il recupero del locale seminterrato con ingresso da Piazza Belvedere, nei pressi dell’albero monumentale. Il locale, attualmente adibito a magazzino, potrà, a seguito dell’intervento, essere riconvertito in struttura ricettiva, info point e spazio multimediale, che funzioni anche come vetrina importante delle eccellenze enologiche e gastronomiche del territorio, con grande potenzialità turistica e commerciale dovuta alla posizione strategica e panoramica. Nel periodo estivo utilizzerebbe parte della piazza Belvedere, nota per la sua invidiabile posizione panoramica con vista sulle Langhe e la catena alpina dominata dal Monviso.

DIGITALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE

Il progetto prevede una strategia di comunicazione territoriale votata alla riqualificazione e alla promozione del territorio di Dogliani partendo da una nuova segnaletica interattiva.
Il nuovo sistema informativo coniuga contenuti divulgativi e opportunità interattive offerte dal mondo digitale che insieme permettono una lettura più agevole delle attrazioni e del territorio. Le nuove tecnologie, inoltre, hanno la possibilità di rendere la visita alla cittadina accessibile a 360° sia in termini di inclusione che di esplorazione dei luoghi, accompagnando i visitatori durante tutto il percorso con sistemi pensati per una diversità di utenti: persone con disabilità, anziani, famiglie, bambini, turisti internazionali, il tutto arricchito con video, virtual tour, realtà aumentata e materiale promozionale per rendere la visita unica e condivisibile sul web. L’utilizzo di tecnologie come i Codici QR, NFC e realtà aumentata trasforma il visitatore nel protagonista dell’esperienza. In particolare la realtà aumentata, una delle tecnologie più innovative, verrà messa in campo per consentire un’immersione nella storia di Dogliani e caratterizzerà i “Percorsi raccontati” rendendo interattivi alcuni dei ritratti di personaggi che hanno fatto la storia della cittadina: Luigi Einaudi, Giovanni Battista Schellino, Domenico Ghigliano, Giovanni Tomatis e Celso Cesare Moreno. Questi personaggi, se inquadrati, possono prendere vita e raccontare la loro Dogliani. Virtual tour e realtà virtuale sono altri strumenti di forte impatto emotivo che consentono di creare percorsi di immagini da esplorare, grazie all’unione di fotografie panoramiche a 360° e video con drone. Essi potranno essere visualizzati da qualsiasi parte del mondo e saranno strumenti perfetti per promuovere il territorio anche nelle fiere e negli appuntamenti di promozione.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium