Attualità - 03 gennaio 2022, 14:23

L'ANALISI | Esplode il contagio in Granda: record di casi, ma oggi si piange meno

A fine novembre del 2020 avevamo un tasso di positività simile all'attuale, nonostante la metà dei positivi riscontrati. Eppure c'erano 4.100 posti letto in ospedale occupati da malati con Covid in più e più di 500 morti in sette giorni

L'ANALISI | Esplode il contagio in Granda: record di casi, ma oggi si piange meno

IL RAFFRONTO: CON TASSO SIMILE, DIMINUISCONO SIGNIFICATIVAMENTE RICOVERI E DECESSI

Il contagio è letteralmente esploso nella nostra provincia. Non si sono mai registrati così tanti casi come nell’ultima settimana presa in esame. Prima di addentrarci nella solita analisi settimanale abbiamo ritenuto utile fare un raffronto con la settimana a più alto contagio della scorsa ondata (pre-vaccino) confrontando i dati relativi a contagi, tamponi, ricoveri e decessi. Per certi versi molto diversa (si diagnosticavano un quarto dei tamponi in questo periodo).

Ma in un certo senso la settimana attuale, a livello di 'peso' del contagio, può essere paragonata a quella del 16-23 novembre del 2020.

In quella settimana si processarono 143.298 tamponi in sette giorni, molto lontano dai
471.832  attuali. I casi in Piemonte erano stati in quel caso 22.364 contro i 55.300 attuali. Nonostante ora i positivi sono più del doppio rispetto ad allora il tasso di contagio settimanale (16-23 novembre 2021) era al 15,61%, più alto rispetto all’11,72% attuale. Ma possiamo dire che anche questo dato è in linea con il periodo visto che l’ultimo bollettino di ieri ha registrato un dato odierno del 16% di contagi rispetto ai tamponi effettuati

Il 23 novembre si contavano 5.511 ricoveri di cui 5.112 ricoveri ordinari e 399 in terapia intensiva. Oggi contiamo 4.108 ricoveri in meno rispetto all’anno scorso.

Così come il confronto sui decessi di quel periodo (nonostante il doppio dei casi e un tasso pressochè simile) vede un decremento importante.

In quella settimana (16-23 novembre 2020) furono 529 i decessi in Piemonte, di cui 65 in provincia di Cuneo. Negli ultimi sette giorni contiamo 68 decessi in Piemonte di cui 6 in provincia di Cuneo. 

Con il doppio dei casi e un tasso simile rispetto alla settimana 16-23 novembre abbiamo avuto 461 morti in Piemonte e 59 decessi in meno in una settimana in provincia

PIU' DI 7.721 CONTAGI IN GRANDA NELL'ULTIMA SETTIMANA

I positivi in provincia di Cuneo nella settimana 26 dicembre - 2 gennaio da bollettino della Regione Piemonte sono stati 7.721  (erano 2.752 la settimana prima, +4.969).

Domenica 26 dicembre da inizio emergenza si segnalavano 64.279. A Ieri, domenica 2 gennaio, sono 72.000.     

INCIDENZA QUASI AL 12%, AUMENTA PIU' DEL DOPPIO IN SETTE GIORNI


A livello regionale nella settimana 26 dicembre - 2 gennaio sono stati diagnosticati 471.832 tamponi (nella settimana prima dell'obbligo di green pass sul lavoro erano 171.654). Nella stessa settimana presa in esame i positivi in Piemonte sono stati 55.300 (+33.019 rispetto alla scorsa settimana).

Il tasso di positività settimanale è dell'11,72% con un incremento rispetto alla scorsa settimana di un +6,72% (la scorsa l'incremento era di +1,72%).

CUNEO TERZA IN PIEMONTE PER INCIDENZA

La provincia di Cuneo ha un'incidenza di 1.325,8 contagi in sette giorni ogni 100 mila abitanti, calcolata su una popolazione di 582.353 cittadini. La scorsa settimana era di 472,6.

La variazione dei nuovi casi in sette giorni è di 180,6%. La scorsa settimana era di  58,5%. La provincia di Cuneo è terza per variazione in Piemonte. Variazioni ancora più significative si sono registrate a Biella e Vercelli.

Cuneo è anche terza per incidenza solo dietro ad Alessandria e Biella.


INCIDENZA IN GRANDA CRESCIUTA DI 9 VOLTE IN UN MESE


In un mese l'incidenza in provincia di Cuneo è aumentata di quasi 9 volte: il 3 dicembre si registrava un tasso 153,5 casi ogni 100mila abitanti in sette giorni. Il 3 gennaio è salita a 1.325,8. A livello nazionale è la 28^ provincia italiana come incidenza. La scorsa settimana era 30^, ma a metà della scorsa settimana era arrivata ad essere la sesta provincia italiana per incidenza.

DA OGGI IL PIEMONTE IN ZONA GIALLA

L’Rt puntuale calcolato sulla data di inizio sintomi passa da 1.31 a 1.35. L’incidenza regionale è di 1.294,1 casi ogni 100 mila abitanti con una variazione in 7 giorni del 148,2 (la scorsa settimana era del 64,5%).

I dati aggiornati a domenica 2 gennaio vedono un occupazione di 1.294 posti su 5.824 attivi in Piemonte (22,22%). Mentre sono 109 su 628 (17,36%) in terapia intensiva. Tutti i valori sono da zona gialla.

In una settimana in Piemonte 322 ricoveri in in più di cui 299 ordinari (+5,14%) e 23 in terapia intensiva (+3,67%). Rispetto alla scorsa settimana il totale dei ricoveri in sette giorni calano di sette unità (erano 329).

Ricordiamo che per il cambio colore ci si basa su tre indicatori. Con valori pari o superiori a 50 contagi ogni 100mila abitanti, 15% dei ricoveri ordinari (in Piemonte 874 ricoveri) e il 10% dei ricoveri in terapia intensiva (In Piemonte 63 ricoveri) si passa in zona gialla.

Con valori pari o superiori ai 150 contagi ogni 100mila abitanti, 30% dei ricoveri ordinari (1.748) e il 20% dei ricoveri in terapia intensiva (In Piemonte 126) si passa in arancione.

Con valori pari o superiori ai 150 contagi ogni 100mila abitanti, 40% dei ricoveri ordinari (2.330 in Piemonte) e il 30% dei ricoveri in terapia intensiva (189) si passa in rosso.

 

104 CENTRI SUPERANO LA SOGLIA DEL CONTAGIO

104 centri della provincia superano la soglia di guardia del contagio calcolato su 18 cittadini positivi ogni 1.000 abitanti. Erano ventuno la scorsa settimana. E' il dato più alto da inizio emergenza. Più di un anno fa (al 23 novembre) si registravano quasi 60 centri nella nostra provincia ad aver superato questa soglia. Fin ad oggi non si era mai registrato un dato così alto.

A registrare i casi più altri rispetto ai cittadini il centro di Briaglia che con 18 positivi su 298 abitanti registra un tasso di positività di 58,63.

Di seguito l'elenco dei 104 comuni che superano questa soglia. Compaiono anche cinque dei maggiori centri della provincia tranne Alba e Bra.

  1. Acceglio
  2. Baldissero D'Alba
  3. Barbaresco
  4. Barolo
  5. Battifollo
  6. Beinette
  7. Bellino
  8. Bernezzo
  9. Bonvicino
  10. Borgo San Dalmazzo
  11. Borgomale
  12. Bosia
  13. Bossolasco
  14. Briaglia
  15. Busca
  16. Caraglio
  17. Caramagna Piemonte
  18. Carrù
  19. Casalgrasso
  20. Castagnito
  21. Castelletto Stura
  22. Castellinaldo d'Alba
  23. Castellino Tanaro
  24. Cavallermaggiore
  25. Cereole Alba
  26. Ceretto Langhe
  27. Cervasca
  28. Cervere
  29. Cherasco
  30. Chiusa Di Pesio
  31. Clavesana
  32. Corneliano D'Alba
  33. Cuneo
  34. Diano D'Alba
  35. Farigliano
  36. Fossano
  37. Frabosa Soprana
  38. Frabosa Sottana
  39. Gambasca
  40. Gottasecca
  41. Govone
  42. Grinzane Caovur
  43. Lagnasco
  44. Lequio Tanaro
  45. Limone Piemonte
  46. Magliano Alfieri
  47. Manta
  48. Marsaglia
  49. Martiniana Po
  50. Mombasiglio
  51. Monastero di Vasco
  52. Mondovì
  53. Montaldo Mondovì
  54. Montelupo Albese
  55. Montemale Di Cuneo
  56. Moretta
  57. Neive
  58. Niella Belbo
  59. Niella Tanaro
  60. Paroldo
  61. Peveragno
  62. Pianfei
  63. Piobesi D'Alba
  64. Piozzo
  65. Pocapaglia
  66. Polonghera
  67. Pontechianale
  68. Pradleves
  69. Priocca
  70. Racconigi
  71. Revello
  72. Rifreddo
  73. Roascio
  74. Robilante
  75. Rocca De' Baldi
  76. Roccaburna
  77. Roccavione
  78. Roddino
  79. Rodello
  80. Rossana
  81. Sale San Giovanni
  82. Saluzzo
  83. San Benedetto Belbo
  84. San Michele Mondovì
  85. Sanfrè
  86. Sant'Albano Stura
  87. Santo Srtefano Roero
  88. Santo Stefano Belbo
  89. Savigliano
  90. Scagnello
  91. Sommariva Del Bosco
  92. Tarantasca
  93. Torresina
  94. Treiso
  95. Trinità
  96. Valdieri
  97. Valgrana
  98. Vernante
  99. Vezza D'Alba
  100. Vicoforte
  101. Vignolo
  102. Villanova Mondovì
  103. Villar San Costanzo
  104. Vinadio


A CUNEO SI SUPERANO I MILLE CONTAGIATI


Incremento significativo nei maggiori centri della provincia di Cuneo.

Il capoluogo Cuneo supera la quota dei 1.000 contagi. Sopra i '500' negli altri municipi più estesi, tranne Saluzzo (che comunque supera i '300').

Tra le sette sorelle il comune con il più alto numeri di contagi è Cuneo (1.051 la scorsa erano 387), seguito da Mondovì (568 la scorsa 296), Fossano (554 la scorsa 237), Alba (526 la scorsa 260), Bra (516 la scorsa 224), Savigliano (504 la scorsa 288) e Saluzzo (323 la scorsa 123).

Tutti incrementati significativamente i casi nei maggiori centri della provincia: Cuneo (+664), Fossano (+317), Bra (+292), Mondovì (+272), Alba (+266), Savigliano (+216) e Saluzzo (+200).

Sopra i 300 anche a Borgo San Dalmazzo (+321).

21 CENTRI COVID FREE IN PROVINCIA DI CUNEO

Questa settimana i centri senza contagio sono 21. La scorsa erano 37. A bollettino di ieri nei perimetri di 226 comuni della Granda si è registrato almeno un positivo al Covid-19. Sono il 91,50% dei centri della nostra provincia.

Indichiamo di seguito i 21 centri dove a bollettino di ieri non si è registrato nessun contagio. Tutti gli altri centri non presenti in questa lista hanno almeno un cittadino positivo.

  1. Argentera
  2. Briga Alta
  3. Canosio
  4. Caprauna
  5. Cartignano
  6. Castelamagno
  7. Castelnuovo Di Ceva
  8. Cissone
  9. Crissolo
  10. Elva
  11. Igliano
  12. Isasca
  13. Lisio
  14. Moiola
  15. Montezemolo
  16. Oncino
  17. Ostana
  18. Rittana
  19. Sambuco
  20. Stroppo
  21. Valloriate

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU