/ Attualità

Attualità | 03 gennaio 2022, 08:15

Per l’Aghav di Bra un 2021 all'insegna della solidarietà [FOTO]

Conviviale in famiglia e ospiti illustri domenica 19 dicembre al ristorante 'La Porta delle Langhe'

Foto di Luciano Cravero

Foto di Luciano Cravero

Il 2021 non è stato rose e fiori, lo sappiamo bene. La pandemia è stata ed è ancora il ritornello dell’informazione, martellante a tutte le ore del giorno e della notte.

Fortunatamente ci sono i messaggi di speranza che arrivano dalle associazioni di volontariato che non si sono mai fermate, tra zone rosse e coprifuoco. È anche il caso dell’Aghav di Bra (Associazione genitori handicap volontari), protagonista negli ultimi 12 mesi di pregevoli iniziative, come ‘Un sasso per un sorriso’, realizzazione di manufatti artigianali, coltivazione di un orto colorato o il presepe allestito ai Giardini della Rocca.

Tutto questo e molto altro è stato ripercorso il 19 dicembre scorso durante la classica festa di Natale. Al ristorante ‘La Porta delle Langhe’ di Cherasco si sono dati appuntamento i membri della Fondazione con il presidente Pasquale Bonino ed il Cda che hanno battezzato l’ingresso ufficiale nel sodalizio di Antonino Ciancia.

Alla conviviale sono intervenuti anche il sindaco di Bra Gianni Fogliato, l’assessore Lucilla Ciravegna ed il consigliere comunale Bruna Sibille, a testimonianza di quanto l’operato dell’Aghav abbia rilevanza sul tessuto cittadino.

Il riassunto della giornata lo ha fatto Erika Cagliero con un post su Facebook: “Dopo 2 anni finalmente ci siamo ritrovati a festeggiare il Natale. Una giornata piena di emozioni, musica, buon cibo e tanta convivialità. Un grazie a tutti i partecipanti, alle famiglie presenti, agli utenti del centro diurno, ai volontari, ai dipendenti, al sindaco Fogliato, all’assessore Ciravegna, al consigliere Sibille, all’amico sempre presente Gregorio. Infine, ma non per ultimo un grande ringraziamento va al Presidente Bonino Pasquale, sempre presente e instancabile, che in tutti questi anni si è assunto la responsabilità di mandare avanti il grande Gruppo Aghav. Un sentito riconoscimento va a Luciano Cravero per gli scatti fotografici”.

Nel corso della festa non sono mancate le emozioni, date dai riconoscimenti assegnati a Pierpaola Baravalle e Marina Palladino per l’anzianità di servizio, rispettivamente 20 e 15 anni, maturata nel centro diurno insieme ad educatori e volontari.

Tutti insieme promuovono le attività dell’Aghav a favore dei diversamente abili. L’Associazione li aiuta durante il giorno attraverso diversi progetti formativi. L’obiettivo non è solo l’assistenza, ma soprattutto guidarli verso un’integrazione sociale resa un traguardo possibile dalla sensibilità dei braidesi.

Grazie al sostegno degli associati, questa piccola grande realtà solidale è diventata un punto di riferimento e un motivo di orgoglio per la città di Bra. Oggi l’Aghav conta una ventina di volontari, che operano dal 1981 nel quartier generale di via Molineri, 14/A. Qui il sorriso è d’obbligo, come il desiderio di sentirsi un po’ a casa. Se cercate un pomeriggio che vi scaldi il cuore, sapete dove andare: siamo sicuri che non vorrete più andar via! 

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium