/ Attualità

Attualità | 03 gennaio 2022, 14:48

Ex Casa Miroglio e Scienze Infermieristiche: ad Alba 2,6 milioni di euro di fondi Pnrr

Il recupero dello storico edificio a due passi dal Duomo e l’allestimento dei locali che ospiteranno il ritorno della facoltà universitaria al centro dei due progetti comunali finanziati dall’Ue

L'ex Casa Miroglio di via Manzoni

L'ex Casa Miroglio di via Manzoni

Il recupero dell’ex Casa Miroglio di via Manzoni, a due passi dal Duomo, e l’allestimento dei locali che, all’interno del complesso della Maddalena, consentiranno alla capitale delle Langhe di tornare a ospitare il corso universitario in Scienze Infermieristiche.

Sono questi i progetti per i quali il Comune di Alba si prepara a ricevere 2.686.553,38 euro di finanziamenti da fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, come comunicato in una nota del Ministero degli Interni dello scorso 31 dicembre.

L’EX CASA MIROGLIO
L’intervento per la riqualificazione dell’immobile di via Manzoni figurava tra gli interventi che il Comune inserì nel Programma Triennale delle Opere 2021-2023, nel capitolo dedicato ai fabbricati comunali, per uno impegno stimato in poco meno di 2 milioni di euro.
"Questo progetto – aveva spiegato l’assessore ai Lavori Pubblici Massimo Reggio nel corso di una commissione comunale – non ha l’obiettivo certo di poter partire nel 2021, in quanto legato all’eventuale buon esito dei tentativi di alienazioni di proprietà comunali attraverso le relative aste, ma vuole significare l’interesse dell’Amministrazione sullo storico edificio che si trova al fianco di casa Mulassano, l’attuale sede del Centro Studi 'Beppe Fenoglio'. Si tratta infatti di un’opera strategica per il Comune, soprattutto come possibile ampliamento dello stesso centro studi, dove oggi lo spazio è abbastanza limitato". Il Comune, aveva ricordato allora l’assessore, possiede tre dei quattro piani dell’edificio: il piano terreno (315 metri quadrati), quello interrato (300 mq) e il primo piano (225). Il secondo piano è invece proprietà di privati. 

SCIENZE INFERMIERISTICHE ALLA MADDALENA
Guarda invece al recupero di parte del complesso della Maddalena, in via Maestra, il progetto che da circa un anno vede l’Amministrazione Bo impegnata in un’interlocuzione con l’Università degli Studi del Piemonte Orientale per riportare in città il corso di laurea in Scienze Infermieristiche attivo sino al 2007 nell’allora sede di Piana Biglini.
A ospitarne gli allievi, non appena il progetto andasse in porto, sarebbe infatti la manica del complesso che fino a un paio di anni ospitava i corsi del Liceo Artistico "Gallizio" – ora trasferito nella cittadella degli studi – e dove il Comune punta a insediare anche il futuro Museo del Tartufo.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium