/ Attualità

Attualità | 03 gennaio 2022, 19:33

Bra, 5 milioni di fondi Pnnr destinati a Palazzo Garrone e all’ex mattatoio di via Ballerini

Il sindaco Fogliato: "Due progetti importanti per il recupero del patrimonio cittadino, sia in centro che in periferia. Un premio alla costanza nel lavoro sui bandi". L’assessore Messa: "Da oggi inizia una fase di lavori intensa, ma che costituisce una grande opportunità per tutta la nostra città"

Bra, 5 milioni di fondi Pnnr destinati a Palazzo Garrone e all’ex mattatoio di via Ballerini

Dei 16 milioni di euro di fondi Pnrr destinati ai dodici progetti di rigenerazione urbana presentati da Alba, Bra, Mondovì e Saluzzo, quasi 5 sono destinati alla città della Zizzola.

Il sindaco Gianni Fogliato anticipa che saranno indirizzati "al palazzo Garrone e all’ex mattatoio di via Ballerini. Si tratta di due progetti importanti per il recupero del patrimonio cittadino con un raggio di 360°: il primo infatti è legato al centro, l’altro alla periferia. La somma ricevuta è un premio per la costanza nello stare dietro ai bandi".

Con Luciano Messa, assessore ai Lavori Pubblici, entriamo più nel dettaglio dei singoli interventi. "All’ex mattatoio saranno destinati circa 3 milioni di euro. Si tratta di una proprietà comunale precedentemente affittata a un supermercato, che ora vogliamo riqualificare per realizzare un centro di aggregazione, con sale incontri e esposizioni, locali per i giovani e spazi di rifermento per il quartiere. L’obiettivo infatti è creare una sana socialità intorno a quello spazio, fondamentale per la zona circostante. Il progetto è stato approvato 4-5 anni fa: dopo aver provato a partecipare a diversi bandi emessi dal Ministero dell’Interno, abbiamo finalmente ottenuto i finanziamenti. Nei prossimi giorni verificheremo se, col passaggio degli anni, sono necessari adeguamenti al piano originale".

"Palazzo Garrone invece, anch’esso di proprietà comunale, fino a qualche anno fa era usato come sede degli uffici del giudice pace. Poi, dopo chiusura del Tribunale di Alba, si è piano piano svuotato. Si tratta di una serie di locali sani, ma con problematicità, per cui c’è necessità di sostituire la copertura (che presenta un sottocoppo con lastre d’amianto), di rifare l’impiantistica e di rivedere i sistemi di comunicazione verticale per l’abbattimento delle barriere architettoniche. I finanziamenti, che ammontano a circa di 2 milioni, saranno utilizzati per la sistemazione perimetrale del contenitore, per renderlo nuovamente utilizzabile: in un secondo tempo valuteremo come migliorare la parte interna. Le finalità previste per la struttura saranno sempre di ambito pubblico, ma in questo caso anche di rappresentanza, dato che questa si trova all’interno della piazza del Municipio".

"Tengo a ringraziare, per il grande impegno mostrato, tutta la macchina comunale e in particolare l’Ufficio Lavori Pubblici, che si è occupato dell’intero studio della fattibilità dell’intervento a Palazzo Garrone. Da oggi inizia una fase di lavori intesa, ma che costituisce una grande opportunità per tutta la nostra città",
conclude l’assessore.

Luca Sottimano

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium