ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Eventi

Eventi | 25 dicembre 2021, 08:31

Week end di Natale da trascorrere nella Granda alla scoperta dei presepi

Presepi viventi, meccanici, artistici e spontanei: ecco dove puoi trovare alcune delle tante rappresentazioni della Natività

Week end di Natale da trascorrere nella Granda alla scoperta dei presepi

Il giorno di Natale si trascorre, come da tradizione, in famiglia e non può mancare la visita ad uno dei tanti presepi presenti nei borghi, nei paesi e nelle città della Granda.

Per visitare le rappresentazioni della Natività organizzate in questo fine settimana bisogna osservare le attuali disposizioni previste per la prevenzione del Covid 19. Consulta i riferimenti indicati per eventuali aggiornamenti o modifiche della programmazione causati, ad esempio, dal maltempo o dalla situazione epidemiologica. Verifica le modalità di accesso alle manifestazioni alla luce delle normative vigenti. Per conoscere i presepi da visitare nella nostra provincia vai su: www.presepiingranda.it

A Peveragno domenica 26 dicembre, dalle 19, andrà in scena "Natale in Contrada", tradizionale rievocazione storica dei vecchi mestieri e il presepe vivente per le vie di Peveragno. Ad intrattenere i visitatori anche gli spettacoli natalizi interpretati dai Gai Saber e dalla Compagnia del Birùn. Il giorno di Santo Stefano è in programma dalle 22 il consueto spettacolo di fuochi d’artificio in collaborazione con la pirotecnica “PIRO G” Campioni d’Italia 2020. L’accesso alla manifestazione è consentito esclusivamente ai possessori di Green Pass. Info: www.comune.peveragno.cn.it

A Prea, nel Comune di Roccaforte Mondovì, domenica 26 dicembre e il 5 gennaio è in programma lo storico presepe vivente con rassegna di antichi mestieri dalle 20.30, per lasciarsi trasportare in un’atmosfera natalizia fatta di tradizione, storia e profumi di un tempo.

Nei giorni indicati, a partire dalle 20.30, nelle vie del paese ci saranno circa 200 figuranti per la 39ª edizione del presepe vivente, organizzato dal circolo Acli “Amici di Prea”. Le ambientazioni saranno una cinquantina, tutte all’interno dei cortili, in cantine e luoghi al coperto, in cui i figuranti rappresenteranno la vita di una volta. Per partecipare alla manifestazione, occorre essere in possesso del green pass e indossare la mascherina; si procederà mantenendo la distanza in modo da godersi lo spettacolo in tranquillità e senza pericoli per la salute. Le auto potranno essere parcheggiate sul piazzale di Rastello, alla partenza della seggiovia, dove sarà a disposizione il servizio navetta. Info: www.facebook.com/circoloacliamicidiprea

A Casteldelfino è in programma la riedizione del Presepe vivente che andrà in scena nel centro storico domenica 26 e giovedì 30 dicembre dalle 15 alle 19. Gran parte della popolazione locale

è coinvolta nell’organizzazione e nell’allestimento. La rappresentazione, dopo aver fissato l’obiettivo sulle storiche figure di Erode il Grande e dei soldati romani, con il drammatico

momento della “strage degli innocenti”, passa a inquadrare, fra storia e fantasia, le regali figure

di Melchiorre, Baldassare e Gaspare, i Re Magi venuti dall’Oriente seguendo la stella cometa per adorare Gesù Bambino e offrirgli i doni dell’oro, dell’incenso e della mirra.

I partecipanti potranno gustare vin brulé, cioccolata calda, caldarroste e le buonissime pizzette artigianali fatte sul momento in un vero forno. Per accedere all’evento è obbligatorio l’uso delle mascherine, il rispetto del distanziamento e l’esibizione della certificazione verde in caso di controlli da parte delle Forze dell'ordine. Info: www.facebook.com/casteldelfinoviva.proloco

A Sampeyre ritorna nella borgata Lantermini, nel vallone di Gilba, l’originale mostra dei presepi realizzati con materiali “poveri” e di recupero. Le rappresentazioni sono sistemate nelle case, negli angoli della borgata, nei cortili, nelle stalle, uno addirittura nell’acqua della fontana, rendendo davvero magica l’atmosfera natalizia. La borgata si è animata di vecchi e buffi personaggi, i “Girbetti”, che rappresentano gli antichi mestieri di un tempo. I giorni di apertura della mostra saranno: domenica 26 dicembre, sabato 1º e domenica 2 gennaio e nel giorno dell’Epifania (dalle 10 alle ore 17). All’uscita, i visitatori potranno contribuire con una piccola offerta che sarà destinata a iniziative solidali per i bambini che vivono situazioni di bisogno.

In Valle Maira l’Associazione Culturale Escarton rinnova la tradizione con l’allestimento del presepio all’interno degli antichi forni di Borgata Camoglieres a Macra. Il presepio è visitabile a qualsiasi ora fino a domenica 30 gennaio. Info: www.escarton.it

Domenica 26 dicembre, dalle ore 14.30 alle 18, si potrà visitare il presepe gigante del Parco Museo dell'Ingenio di Busca, gestito dall'associazione Ingenium. Nelle sale interne saranno allestiti ulteriori presepi, realizzati dai bambini della scuola primaria e dell'infanzia di Busca e da privati collezionisti, ed un banchetto di creazioni di carta a tema natalizio di Carla Rinaudo, che terrà nuovamente un laboratorio di origami. Sarà possibile visitare il parco a bordo del trenino e curiosare tra miniature, merletti a tombolo e macchinari agricoli e industriali d'epoca. Nel rispetto della normativa vigente, verrà richiesto l'uso della mascherina e l'esibizione del Green Pass. Il Parco-Museo si trova presso l'ex convento dei Cappuccini di Busca, in viale Monsignore Ossola 1. 

Info: www.facebook.com/associazioneIngenium

A Boves è visitabile la sedicesima Mostra dei presepi nell’Ex Confraternita Santa Croce, auditorium Don Enrico Luciano. La mostra è costituita da presepi realizzati da privati, scuole e famiglie, si terrà ogni fine settimana, al pomeriggio, dalle ore 15 alle 18. L’esposizione dei presepi si terrà nel pieno rispetto delle normative Covid vigenti.  “Presepiamo” è invece la proposta della Parrocchia di Fontanelle con esposizione delle opere presso la chiesa di San Lorenzo. I locali saranno accessibili nei giorni 24,25,26 dicembre (15-18), 1,2,6,8,9 gennaio (15-18). Entrambe le esposizioni fanno parte del circuito dei “Presepi in Granda”. Info: www.comune.boves.cn.it

A Beinette sono aperte le visite alla quinta esposizione di “Presepi in Crusà” allestita nell’ex Confraternita, in via Roma. Le visite seguono un percorso ad anello che passa dietro l’altare principale dove, nel coro, sono esposti 40 presepi realizzati con tecniche diverse sia da amatori che da professionisti, famiglie e scuole. Venerdì 24 dicembre apertura straordinaria dalle 20 alle 24; sabato 25 dalle 9.30 alle 12; sabato 1° gennaio 10-12 e 15-18; giovedì 6 gennaio 9.30-12 e 15-18.30. Ingresso con Green Pass. Info: www.presepiingranda.it/presepi/beinette

A Pianfei nella Crusà si potrà visitare il grande presepe meccanico allestito dai volontari pianfeiesi, che attende i visitatori con tante sorprese e novità. Info: www.facebook.com/prolocodipianfei e www.presepiingranda.it

A Cavallermaggiore è aperto il presepe storico-artistico. La visita, in piazza Vittorio Emanuele II, è gratuita. Si accede con Green Pass e mascherina, fino al 9 gennaio, dalle 14,30 alle 18,30. Nei festivi anche dalle 10 alle 12. Allestito su trecento metri quadrati, il presepio presenta, una varietà di paesaggi ed è molto particolareggiato nella rappresentazione dei personaggi. Il nucleo è rappresentato da una serie di grandi statue che risalgono al ‘700, scolpite in legno, alte fino a 70 centimetri, addobbate e rifinite nei particolari, ad esempio gli occhi in vetro o i tessuti pregiati: si tratta di magi, soldati romani, cammelli e della Sacra Famiglia. Ci sono poi le statue del 1800, già dotate di movimenti meccanici, tuttora perfettamente funzionanti. Info: www.facebook.com/PresepeCavallermaggiore

A Bene Vagienna si può visitare fino al 24 gennaio, nei giorni festivi il presepe artistico della chiesa di San Bernardino dei Disciplinanti bianchi.

A Magliano Alfieri si può percorrere “La via dei presepi”, camminata per le vie del paese e i viottoli

tra i campi, seguendo la luce dei presepi allestiti dai cittadini che aderiranno all'iniziativa.

Dal centro storico alle vie del borgo basso, e sino alle frazioni, alle borgate, ai sentieri di campagna

a fare da sfondo ai diversi allestimenti della natività.

 

Nel territorio del Roero l’Ecomuseo delle Rocche suggerisce due percorsi da effettuare in questo periodo natalizio per smaltire cenoni e pranzi delle feste. A Pocapaglia puoi percorrere il sentiero dei presepi spontanei nascosti tra la vegetazione e a Monticello d’Alba il sentiero degli alberi di Natale. Scopri tutti i dettagli su: www.ecomuseodellerocche.it

Fino al 7 gennaio ai Giardini della Rocca a Bra, si può visitare l’allestimento di "Presepiando: il tuo presepe in esposizione".  Sono i bambini a sbizzarrirsi, utilizzando materiali di recupero trovati in casa. Tra gli alberi secolari si incontrano lupi, orsi, civette, splendide sculture in legno a grandezza naturale realizzate dall'artista Barba Brisu. I piccoli presepi sono tutti da cercare tra gli anfratti di roccia, sotto gli alberi o su tappeto di foglie. Nella grotta costruita con scaglie di pietra e, posate sulla paglia, ci sono le sagome della Madonna, Giuseppe e il bambinello. Sempre a Bra, nella Chiesa di Santa Croce, dalle 15 alle 19 fino al 9 gennaio è possibile visitare il presepe artistico che viene allestito con grande impegno da un gruppo di volontari e ogni anno viene smontato e ricostruito in modo sempre diverso. Decine di statue meccaniche riempiono il paesaggio, creando scene di lavoro e di vita quotidiana. L’opera si estende su una superficie di circa trenta metri quadrati, la visita richiede tempo per osservare i tantissimi particolari da cui è costituito il presepe. Sono tanti i personaggi e gli antichi mestieri rappresentati e sono molto interessanti gli edifici ricostruiti, tra cui il centro storico di Bra con le sue chiese e palazzi. Le luci si alternano creando una magica atmosfera. Obbligatori green pass, mascherina e distanziamento.

Sul viale dei Platani a Cherasco, nei pressi del castello visconteo, da qualche anno vengono allestiti piccoli presepi nelle cavità dei vecchi alberi. Saranno visibili fino al 9 gennaio.

La Proloco di Canale, al fine di ravvivare e colorare la cittadina col fascino della tradizione, anche quest'anno sta proponendo un “Viaggio tra i presepi”: che stanno prendendo forma in spazi privati come balconi, vetrine e giardini, purché visibili al pubblico. L’adesione è libera: non c'è nessuna classifica, ma tutti i partecipanti riceveranno un omaggio dagli organizzatori. Non ci saranno limiti alla creatività, alla forma e ai materiali: e, in questi giorni, sarà diffusa online una mappa che guiderà i visitatori.

A Mango si è acceso il Presepe di luce, una cinquantina di sagome distribuite su tutto il territorio del paese che si illuminano contemporaneamente creando un percorso suggestivo che prende il via tutte le sere dalle 17 sino all’8 gennaio.

Bruna Aimar

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium