/ Al Direttore

Al Direttore | 21 dicembre 2021, 19:09

Le “donne Dem” chiedono al PD di proporre una donna al Quirinale

La lettera della portavoce Rosita Serra

Il palazzo del Quirinale

Il palazzo del Quirinale

Gentile direttore,

nei giorni scorsi il suo giornale ha pubblicato un resoconto del Congresso provinciale del Partito Democratico della provincia di Cuneo, che si è svolto a Fossano giovedì 16 dicembre.

Come da voi evidenziato, la serata è stata dedicata in buona parte all’agenda politica del PD a scala provinciale, a partire dalla elezione del suo nuovo segretario.

In particolare, mi preme sottolineare, come portavoce provinciale delle Donne Democratiche, un passaggio dei lavori dell’Assemblea che, forse anche per esigenze di spazio, non ha avuto in quel resoconto una adeguata considerazione.

Nella stessa serata è stato infatti approvato un ordine del giorno, destinato alla Dirigenza nazionale del partito, volto a responsabilizzare il partito stesso nella proposta di una donna alla carica di Presidente della Repubblica.

Mi consenta, allora, di ricordarne due tra i passaggi più significativi.

“A quasi 75 anni dalla promulgazione della nostra Costituzione, e per dare sostanza alla democrazia anche con la parità di genere, pensiamo che sia maturo il tempo perché questo possa e debba avvenire”.

E ancora: “Una donna al Quirinale non è, e non deve essere considerato, un evento straordinario. Ma è da ritenersi un sostanziale contributo per dotare la Repubblica di una sensibilità e di una esperienza, anche personale, indispensabili per assicurare il pieno riconoscimento di diritti e di doveri, la parità di genere nel lavoro e nella società, la lotta ad ogni tipo di discriminazione e per affrontare con decisione le emergenze sociali più drammatiche, come la violenza sulle donne e il femminicidio”.

Ben sappiamo che non spetta ad una realtà provinciale, per quanto attiva e determinata, di assumere un ruolo decisivo in una scelta di tale importanza, ma, secondo Costituzione, agli appropriati livelli istituzionali, come il Parlamento e le rappresentanze delle Regioni.

Riteniamo tuttavia che sia necessario e doveroso per ogni forza politica presente a livello territoriale e locale, esprimere direttamente un sentire diffuso nel Paese, un auspicio maturo per essere concretizzato, un obiettivo utile da mettere in campo.  

Ringraziandola per l’attenzione e per lo spazio che vorrà dedicarci, la saluto cordialmente.

Rosita Serra - Portavoce Democratiche Cuneo

Al direttore

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium