/ Attualità

Attualità | 04 dicembre 2021, 11:19

Alla Columbia University una veglia per Davide Giri. Il vescovo di Alba in visita alla famiglia

Monsignor Brunetti ha portato la vicinanza della comunità ai genitori e fratelli: “Davide era molto di più di quello che i giornali hanno scritto, veramente onorava il quarto comandamento e aveva un grande senso della famiglia”

Un momento della veglia alla Columbia

Un momento della veglia alla Columbia

Nella mattinata di oggi, sabato 4 dicembre, il vescovo di Alba monsignor Marco Brunetti si è recato presso la famiglia di Davide Giri, il giovane accoltellato a New York, per esprimere le sue condoglianze ed essere vicino a tutta la famiglia che vive a Scaparoni, frazione di Alba.

Davide Giri, dottorando in ingegneria informatica presso il prestigioso ateneo newyorkese dopo esperienze di studio e di lavoro che lo avevano portato a Shanghai e in California, era molto conosciuto nella capitale delle Langhe per il suo impegno come volontario nelle parrocchie di Santa Margherita e del Mussotto.

«Nel visitare la famiglia di Davide, papà, mamma fratello e sorella, ho potuto esprimere la vicinanza mia personale e della comunità cristiana albese e ho condiviso il dolore di una famiglia affranta per l’accaduto ma piena di speranza cristiana – ha detto monsignor Brunetti –. I genitori mi hanno detto: “Davide era molto di più di quello che i giornali hanno scritto, veramente onorava il quarto comandamento, onora il padre e la madre, e aveva un grande senso della famiglia”».

Il giovane è stato anche ricordato dal vescovo di Cuneo Delbosco nella messa di Santa Barbara questa mattina, sabato 4 dicembre, nella caserma provinciale dei vigili del fuoco.

Intanto, nella serata di ieri, centinaia di persone si sono riunite nel campus di Manhattan della Columbia University per una veglia a lume di candela in ricordo del trentenne albese, assassinato mentre nel quartiere di Morningside Park, a poca distanza dal campus, mentre rientrava a casa da un allenamento con la squadra di calcio nella quale militava, dando seguito a una passione che aveva coltivato sin da bambino sui campi della sua città.

Tante le candele accese e i fiori posati in terra nel corso della silenziosa cerimonia spontanea tenuta in ricordo del giovane.

“A nome di tutti noi della Columbia, porgo le mie più sentite e sentite condoglianze a ciascuno di voi. E invio il nostro affetto e il nostro sostegno ai genitori e alla famiglia di Davide"
, ha detto in un breve discorso il rettore della Columbia Lee Bollinger.

"La morte di Davide è una perdita devastante per la nostra comunità. Piangiamo con la sua famiglia e i suoi amici qui e all'estero. Sosteniamoci a vicenda in questo momento difficile", ha scritto agli studenti Dennis A. Mitchell, vicerettore dell’ateneo newyorkese, che in conseguenza del terribile fatto ha intanto istituito un servizio di supporto psicologico dedicato agli allievi.

Ezio Massucco

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium