Politica - 03 dicembre 2021, 19:06

Decreto fisco, Bergesio, Lega Salvini Premier: “Dalla Lega emendamenti di buon senso per aiutare gli italiani in difficoltà”

Fra gli emendamenti che portano la firma del Partito di Salvini il prolungamento da 150 a 180 giorni per il pagamento spontaneo delle somme richieste con le cartelle di pagamento notificate dall'agente della riscossione dal 1° settembre al 31 dicembre 2021

Decreto fisco, Bergesio, Lega Salvini Premier: “Dalla Lega emendamenti di buon senso per aiutare gli italiani in difficoltà”

Dalla Lega proposte concrete e di buon senso, per aiutare gli italiani in difficoltà, soprattutto in questo periodo di grave crisi dovuta all’emergenza sanitaria”. Lo afferma il Senatore Giorgio Maria Bergesio, Lega Salvini Premier, all’indomani dell’approvazione nell’aula del Senato, con fiducia, del decreto fiscale.

 

Fra gli emendamenti che portano la firma del Partito di Matteo Salvini il prolungamento da 150 a 180 giorni per il pagamento spontaneo delle somme richieste con le cartelle di pagamento notificate dall'agente della riscossione dal 1° settembre al 31 dicembre 2021.

 

Ma anche la modifica dell'articolo 1, comma 741, della legge di bilancio 2020, sulla disciplina dell'Imu “prima casa” per i componenti del medesimo nucleo familiare.

“Una norma importante – il commento del Senatore Bergesio -, che chiarisce che, ove i membri del nucleo familiare abbiano stabilito la residenza in immobili diversi, l'agevolazione vale per un solo immobile per nucleo familiare, scelto dai componenti della famiglia, e ciò sia nel caso di immobili siti nello stesso Comune, sia per immobili in Comuni diversi”.

 

Sui trasporti eccezionali porta la firma della Lega l’emendamento che annulla le restrizioni introdotte dal decreto Infrastrutture, che aveva limitato a 72 tonnellate il carico per i veicoli a cinque assi e ridotto a 86 tonnellate il limite per quelli a sei o più assi, mentre prima il limite arrivava fino a 108 tonnellate per veicoli a otto assi.

 

Ed è il Segretario della Lega, Matteo Salvini il primo firmatario dell’emendamento che prevede un assegno da 800 euro per i genitori separati in stato di bisogno.

Bergesio chiarisce: “L’emendamento rifinanzia con 10 milioni di euro per il 2021 il fondo per genitori lavoratori separati o divorziati, attraverso cui sono erogati contributi di massimo 800 euro mensili, finalizzati a consentire l'erogazione dell'assegno di mantenimento da parte dei lavoratori che in conseguenza dell'emergenza epidemiologica hanno cessato, ridotto o sospeso la propria attività lavorativa. L'emendamento precisa altresì che i contributi sono finalizzati al mantenimento dei figli minori conviventi, nonché dei figli maggiorenni portatori di handicap grave”.

 

Infine è stato proposto ancora dalla Lega l'emendamento che prevede che il personale che presta servizio presso le Amministrazioni titolari di interventi previsti nel PNRR, ovvero nel Piano nazionale per gli investimenti complementari al PNRR, sia collocato in posizione di comando o fuori ruolo. La disposizione si applica fino al 31 dicembre 2026.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU