/ Il Punto di Beppe Gandolfo

In Breve

lunedì 24 gennaio
lunedì 17 gennaio
lunedì 10 gennaio
lunedì 03 gennaio
lunedì 27 dicembre
lunedì 20 dicembre
lunedì 13 dicembre
lunedì 06 dicembre
lunedì 29 novembre
lunedì 22 novembre
Che Natale sarà?
(h. 07:00)

Il Punto di Beppe Gandolfo | 29 novembre 2021, 07:00

Montagna e sci, pronti per la stagione dei record

"Il turismo di montagna sta ripartendo dopo il periodo nero legato alla pandemia. In estate c’è stato un aumento del 19% degli arrivi e del 23% delle presenze"

Montagna e sci, pronti per la stagione dei record

Il turismo di montagna sta ripartendo dopo il periodo nero legato alla pandemia. In estate c’è stato un aumento del 19% degli arrivi e del 23% delle presenze. A poche settimane dalla riapertura dell’intero sistema sciistico piemontese, gli operatori sono ai blocchi di partenza, nella speranza che il 2022 segni il ritorno dei turisti statunitensi e nella nostra regione è atteso un boom di ospiti dalla Svezia, stando alle previsioni di VisitPiemonte.

Ora abbiamo i voli dall’estero, grazie all’arrivo di Ryan Air a Caselle, che non può che far bene a un comparto turismo di montagna piemontese che nel 2019 valeva 1,3 milioni di arrivi e 3,5 milioni di presenze. Il solo settore dello sci vale tra 500 e 720 milioni di euro a stagione, grazie a 54 stazioni e 557 piste per oltre 1.400 chilometri di sviluppo. Una ricchezza però ancora sottoutilizzata, rispetto ad altre regioni dell’arco alpino, specie tra Svizzera e Austria.  

Occorre sviluppare servizi e qualità ricettiva, così come l’outdoor e il turismo sportivo che da solo, in Italia, vale 6 miliardi. Anche perché la concorrenza non sta a guardare. Valle d’Aosta, Francia e Nord Est italiano stanno velocemente conquistando quote.

 

La neve è già arrivata, e in alcune zone in abbondanza. In Piemonte, dalle Alpi Cuneesi fino all’Ossola, abbiamo una catena montuosa da far invidia al mondo. Da Limone a Bardonecchia, da Sestriere a Prato Nevoso, da Frabosa ad Alagna, soltanto per citare alcune stazioni sciistiche, ovunque si è pronti per la stagione dei record. Un’occasione da non perdere per gli sportivi, per gli amanti della neve e delle montagne, per gli operatori turistici, per l’economia della nostra regione.

Beppe Gandolfo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium