/ Economia

Economia | 26 novembre 2021, 07:00

Quanto guadagna un social media manager freelance?

La professione di social media manager è abbastanza recente e si è progressivamente sviluppata con l'avvento di Internet e dei social network oggi più diffusi, come Facebook, Twitter e Instagram.

Quanto guadagna un social media manager freelance?

La professione di social media manager è abbastanza recente e si è progressivamente sviluppata con l'avvento di Internet e dei social network oggi più diffusi, come Facebook, Twitter e Instagram. Oggi è una delle posizioni di comunicazione digitale più famose tra le tante professioni del web marketing. È una professione molto eterogenea, le funzioni sono varie e dipendono dalle dimensioni dell'impresa e dal suo settore di attività.

Un social media manager in un grande brand non avrà lo stesso ruolo di una piccola azienda che vende i suoi prodotti a livello locale. Anche il suo ruolo sarà diverso, a seconda che faccia parte dell'azienda o che lavori in un'agenzia di comunicazione digitale o come libero professionista, per conto dei suoi clienti. Le aziende assumono un community manager per tre motivi principali: aumentare la reputazione dell'azienda, acquisire nuovi clienti e fidelizzare i clienti.

Questo è seguito dalla gestione delle relazioni con i clienti, dal reclutamento e dal lavoro attorno al marchio del datore di lavoro. È una professione che richiede una adeguata formazione professionale, creatività, proprietà di linguaggio, inventiva, un aggiornamento costante e almeno una base di competenze grafiche e video. Insomma, si tratta di un lavoro che non si può improvvisare!

Quanto guadagna un community manager?

A tempo pieno, un social media manager può guadagnare tra 17.000 e 30.000 euro lordi all'anno. È importante notare che le piccole imprese a volte offrono contratti part-time per questo tipo di incarichi. Un community manager principiante guadagna in media tra 800 e 1.500 euro lordi al mese.

Lo stipendio può essere negoziato a seconda dell'ottenimento di risultati in termini di interazioni, vendite o affiliazioni. Anche una prima esperienza attraverso uno stage in azienda può essere un vero vantaggio in fase di assunzione. Un community manager esperto può arrivare a guadagnare uno stipendio compreso tra 2.500 e 3.000 euro lordi al mese.

Le aziende sono generalmente quelle che pagano meglio per la posizione di community manager. In linea di massima, più il profilo è esperto e in grado di migliorare lo sviluppo della community di altre aziende sui social, più alto sarà il suo stipendio. Il contratto di lavoro può prevedere anche il pagamento di determinati bonus.

Dipendente o libero professionista?

La figura professionale del social media manager all'estero sta ormai diventando parte integrante nell'organico di molte aziende, in Italia invece, sono ancora poche le aziende che decidono di assumere un professionista a tempo pieno.

Nella maggior parte dei casi, il social media manager è un freelancer e per poter svolgere l'attività in modo sicuro, il primo passo che dovrà compiere sarà quello di rivolgersi sicuramente ad un consulente fiscale, che possa aiutarlo a disbrigare alcune pratiche fiscali come l'attivazione della Partita Iva, versamento dei contributi e così via.

Online esistono delle piattaforme specializzate, come ad esempio Fiscozen, che rappresentano una soluzione per risparmiare su apertura e gestione della Partita Iva e non solo.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium