ELEZIONI POLITICHE 25 SETTEMBRE 2022
 / Economia

Economia | 26 novembre 2021, 14:56

Da Genola la nuova presidente del Movimento Donne Impresa di Confartigianato Piemonte

L’importante incarico affidato a Sara Origlia, titolare di un laboratorio di pasticceria nel centro del Saviglianese. Subentra a Daniela Biolatto, recentemente eletta presidente nazionale

Da sinistra Sara Origlia e Daniela Biolatto

Da sinistra Sara Origlia e Daniela Biolatto

«Dobbiamo accrescere nelle donne imprenditrici e nel nostro movimento, il valore della passione delle nostre professioni, la consapevolezza dei nostri ruoli, la formazione professionale e personale, la forza del lavoro di squadra e della delega per il raggiungimento degli obiettivi, la cultura d’impresa per trasmettere alle nuove generazioni cosa vuol dire fare impresa. Un’impresa caratterizzata dal valore artigiano e dalla resilienza che abbiamo dimostrato affrontando, superando e uscendo rinforzate dalle esperienze negative degli ultimi anni».

Questi, in sintesi, i principali obiettivi di mandato che Sara Origlia ha illustrato durante la sua elezione ai vertici del Movimento Donne Impresa di Confartigianato Imprese Piemonte, avvenuta all’unanimità ieri, 25 novembre, nella giornata nazionale contro la violenza sulle donne. Sarà affiancata, nel ruolo di vicepresidente vicaria, da Anna Oliva, presidente del Movimento Donne Impresa di Asti.

Sara Origlia, cuneese, classe 1973, è titolare a Genola del laboratorio di pasticceria “La Talpina” e vanta una lunga esperienza come dirigente in seno a Confartigianato. È stata vice presidente provinciale degli alimentaristi e attualmente è vice presidente regionale del settore dolciario e rappresentante di Confartigianato nel Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di commercio di Cuneo.

«Sono molto onorata – ha dichiarato - di poter rappresentare con questo nuovo importante ruolo le donne imprenditrici piemontesi, che da sempre si dimostrano forti e determinate nel rimarcare il valore artigiano “al femminile”. Il Movimento, alla luce delle molteplici difficoltà generate dalla pandemia, ha bisogno ora più che mai di rafforzare la sua energia e vitalità per sostenere in modo proficuo la nostra realtà. Dobbiamo guardare avanti con impegno e creatività, due aspetti che certo non ci mancano. Abbiamo necessità che il Movimento diventi sempre più attrattivo per chi fa impresa. Per farlo intendo partire dall’approfondimento delle tematiche territoriali attraverso riunioni itineranti. Inoltre, vorrei impostare un’efficace formazione continua al servizio di tutte le colleghe imprenditrici».

«Con l’elezione di Sara Origlia –
ha sottolineato Giorgio Felici, presidente di Confartigianato Piemonte – abbiamo completato la “cuneesità” dei vertici del Movimento Donne Imprenditrici di Confartigianato. Daniela Biolatto presidente nazionale, Sara Origlia presidente regionale, Rosalba Murialdo presidente territoriale, sono le validissime imprenditrici della provincia Granda che oggi ricoprono i vertici dei tre livelli del nostro Sistema Confederale. Da cuneese non posso che esprimere il mio compiacimento, con l’auspicio che questa particolare congiuntura significhi intensificare ulteriormente la collaborazione a livello territoriale per sostenere in modo attivo l’imprenditoria femminile».

«È un entusiasmo tutto cuneese –
ha aggiunto Luca Crosetto, presidente di Confartigianato Imprese Cuneo – quello che oggi anima il Movimento Donne Impresa della nostra associazione. Ai vertici si ritrovano imprenditrici di valore della terra di Granda, quello stesso territorio che da sempre fa registrare ottime performance imprenditoriali anche nel settore femminile. Con orgoglio, auguro a Sara Origlia un buon lavoro, già sapendo che il suo sarà fin da subito un impegno efficace e totalizzante a favore di questa importante realtà imprenditoriale».

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium