/ Cronaca

Cronaca | 24 novembre 2021, 15:02

Lutto nel mondo del commercio braidese per la morte di Angiolina Cerrino e Marisa Marenco

A capo per tanti anni di storici negozi della città, lasciano in eredità un grande esempio di dedizione alla famiglia e al lavoro

Marisa Marenco

Marisa Marenco

È lutto nel mondo del commercio braidese. Martedi 23 novembre, all'età di 95 anni, si è spenta Angiolina Cerrino, che tanti concittadini ricordano dietro al bancone del negozio di elettrodomestici in via Vittorio Emanuele II, all’incrocio con via Verdi. Oggi l'esercizio non c'è più, ma resta il ricordo della sua gentilezza e di quel garbo che caratterizzava anche il fratello Paolo e la cognata Margherita, entrambi volati in cielo solo sette mesi fa a causa del Covid.

L’ultimo saluto ad “Angioletta” (così si faceva affettuosamente chiamare) sarà venerdì 26 novembre nella parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo alle ore 14, mentre in queste ore parenti ed amici si stringono al dolore dei nipoti Beatrice, Sebastiano e del pronipote Paolo.

Cordoglio anche per la scomparsa di Marisa Marenco, vedova Oberto, che ha scritto un pezzo di storia di Bra nella bottega di pelletteria e cappelli in via Cavour. Aveva 84 anni. A dare il triste annuncio sono stati i figli Sandra con il marito Silvano, Mario con la moglie Tiziana, le sorelle Graziella e Rosanna, oltre a tutti i parenti.

Il rosario in suffragio di Marisa Marenco è in programma stasera, alle ore 20, presso la Chiesa dei Battuti Bianchi, mentre il funerale sarà celebrato domani, giovedì 25 novembre, alle ore 15, sempre nella chiesa di Sant’Andrea Apostolo.

Due persone dai valori nobili, che hanno lasciato in eredità il vero senso di comunità della loro città, che esprimevano in famiglia e nel lavoro. Ci mancheranno.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium