/ Attualità

Attualità | 16 novembre 2021, 15:07

Carrefour apre la procedura di licenziamento per centinaia di lavoratori. Non coinvolti i dipendenti cuneesi

In provincia di Cuneo a gestione diretta resta solamente il supermercato H24 di corso IV novembre nel capoluogo. Qui sono impiegati circa 25 dipendenti. Il punto albese è passato la scorsa estate al gruppo astigiano Begogi

Carrefour apre la procedura di licenziamento per centinaia di lavoratori. Non coinvolti i dipendenti cuneesi

E’ stato formalizzato l’avvio del procedimento di licenziamento collettivo per diversi lavoratori dei Carrefour italiani. Il colosso francese ha comunicato ai sindacati del settore commercio l’intenzione di cedere a terzi 106 punti vendita nell'ambito del piano industriale del 2022. Piano che prevede un investimento di 120 milioni in tre anni e per cui il gruppo francese della grande distribuzione organizzata intende operare parallelamente a un ridimensionamento e un rientro di costi. 

Ridimensionamento necessario, sostiene il gruppo di supermercati, visto il calo di fatturato. La vertenza riguarda i centri di 9 regioni italiane: Valle D’Aosta, Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Campania e Sardegna.

Ma maggiormente coinvolti sarebbero i punti di Lombardia e Piemonte.

261 esuberi riguardano 27 Ipermercati, 313 coinvolte dalla chiusura di 67 market, 168 lavoratori operanti in 10 cash & carry e 168 posti di lavoro presso le sedi amministrative di Milano, Nichelino, Roma, Airola, Gruliasco, Napoli, Rivalta e Moncalieri. In totale sarebbero 769 lavoratori di cui 615 full-time.

"Al momento - conferma Fabio Bove segretario della Uiltucs di Cuneo - non sono coinvolti i punti cuneesi, ma monitoreremo la situazione per tutelare tutti i lavoratori e le lavoratrici"

In provincia di Cuneo a gestione diretta resta solamente il supermercato H24 di corso IV novembre nel capoluogo. Qui sono impiegati circa 25 dipendenti.

Mentre il super di Corso Piave di Alba è, attraverso una trattativa conclusa in estate, è già stato ceduto al gruppo astigiano Begogi Market Srl che ha mantenuto l'insegna. Dal 1° settembre i 22 dipendenti del Carrefour erano già passati sotto un'altra proprietà, quindi non coinvolta da questa recente vertenza.

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium