/ Attualità

Attualità | 13 ottobre 2021, 09:15

Cossano Belbo, i lavori per chiudere il "buco" diventano una mostra per immagini

Inaugurato il mosaico che ha concluso l’intervento di ripristino della voragine apertasi nel piazzale antistante la chiesa parrocchiale

La cerimonia di inaugurazione

La cerimonia di inaugurazione

Una bella giornata di sole ha fatto da cornice all'emozionante cerimonia di inaugurazione del mosaico e della mostra fotografica sui lavori eseguiti per risistemare il piazzale antistante la chiesa parrocchiale di Cossano Belbo dopo la voragine creatasi nell'agosto 2018.

La giornata è iniziata con la santa messa concelebrata dal vescovo di Alba monsignor Marco Brunetti e da don Bruno Cerchio, la successiva benedizione del mosaico e del sagrato.

Poi il sindaco di Cossano Belbo Mauro Noè ha preso la parola per ringraziare innanzitutto gli intervenuti, tra cui spiccavano le presenza del senatore Mino Taricco, dell’assessore regionale alla Sanità Luigino Icardi, del consigliere provinciale Massimo Antoniotti, del presidente dell'Unione Alta Langa Roberto Bodrito coi colleghi sindaci di Castino, Rocchetta Belbo e Santo Stefano Belbo, oltre ai volontari del gruppo di Protezione Civile di Cossano Belbo.

Dopo aver percorso con un lungo racconto, le varie fasi della ricostruzione, menzionando tutti coloro che hanno contribuito ai lavori, si è proceduto alla scoperta del mosaico con la presenza del suo sponsor Gianni Martini, titolare della Fratelli Martini. Si è passati all'inaugurazione della mostra fotografica con la scoperta del cartello informativo, presenti i titolari delle tre ditte che hanno eseguito i lavori, ovvero la Colombano di Rocchetta, la Boggeri Andreino di Arquata Scrivia e la Cauda Strade di Pralormo; quindi il taglio del nastro da parte delle autorità presenti  

La visita alla mostra da parte dei numerosi cittadini cossanesi presenti, ha permesso al progettista dei lavori, l’ingegner Massimo Reggio di Alba, di descrivere loro, attraverso cinque pannelli fotografici, le varie fasi cronologiche di realizzazione delle opere.

Un beneaugurale aperitivo finale offerto dalla locale Pro Loco, con i vini offerti dalle Cantine Terrenostre e F.lli Martini, presso la nuova Enobottega "Il Masnaiot", ha permesso di concludere una bella giornata di festa. L'amministrazione comunale intende lasciare la mostra fotografica permanente alla libera visione, dotandola a breve di un'adeguata illuminazione notturna.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium