/ Politica

Politica | 08 ottobre 2021, 12:42

Referendum eutanasia: le firme in Cassazione. In Granda superate le 10mila sottoscrizioni

Il segretario dei Radicali cuneese Filippo Blengino presente stamane nella capitale per la consegna insieme a Marco Cappato e a centinaia di attivisti provenienti da tutta Italia

Blengino con Marco Cappato

Blengino con Marco Cappato

Sono state consegnate stamane (venerdì 8 ottobre) alla Corte di Cassazione le oltre 1.200.000 firme raccolte per il Referendum Eutanasia Legale. Alla cerimonia di consegna, tenutasi a Roma con Marco Cappato e centinaia di attivisti provenienti da tutta Italia, era presente anche Filippo Blengino, segretario dell’Associazione Radicali Cuneo-Gianfranco Donadei, che in questi mesi ha coordinato la raccolta firme in tutto il Piemonte.

“Nella nostra regione sono state raccolte circa 78 mila firme cartacee, a cui vanno aggiunte quelle di chi ha sottoscritto il referendum online. Sommando le firme raccolte ai banchetti con le sottoscrizioni digitali, ipotizziamo circa 90/100 mila firme totali raccolte” dichiara Blengino.

“La provincia di Cuneo ha contribuito alla campagna con più di 8.500 firme raccolte ai banchetti, a cui si sommano quelle digitali, per un totale ampiamente superiore alle 10 mila firme!”.


“Non ci aspettavamo neanche lontanamente un risultato simile! Le persone” – continua l’esponente di Radicali italiani e dell’Associazione Coscioni – “sono pronte ad affrontare questo tema, a differenza della politica convenzionale, e sarà la volta buona! Cuneo è sedicesima tra tutte le città italiane per firme raccolte in proporzione agli abitanti. Circa 70 cuneesi ogni 1000 abitanti hanno firmato il referendum, per un totale di 3.600 firme che abbiamo raccolto ai banchetti in città. Come fu per il divorzio e l’aborto, il referendum è stato portato avanti da associazioni e piccoli partiti, con l’assenza di grandi organizzazioni politiche e sindacali. Un enorme grazie va alle centinaia di volontarie e volontari che hanno sacrificato la propria estate per far funzionare la complessa macchina referendaria. Ora” – conclude Blengino – “è tempo che anche altri partiti, a cominciare dal PD, si schierino per il sì o per il no!”.

Il Referendum Eutanasia Legale, promosso dall’Associazione Luca Coscioni, è stato supportato da associazioni, come AMI, ArciAtea, Movimenta, Green Italia, Libera Uscita, 6000 Sardine, e partiti, tra cui Radicali italiani, Rifondazione Comunista, +Europa, Europa Verde, Possibile, Sinistra Italiana, Volt.

C. S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium