/ Attualità

Attualità | 03 ottobre 2021, 18:36

Quattro decenni di servizio e oltre 300 mila interventi: la Croce Rossa di Alba festeggia 40 anni di attività

Il presidente Luigi Aloi: “Mi vengono in mente quanti di noi in questo anno e mezzo, hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo facendo in modo che nessuno si sentisse lasciato indietro in questa pandemia che ha rivoluzionato la nostra vita”

Il gruppo dei volontari

Il gruppo dei volontari

Era il 18 giugno del 1981 quando venne inaugurata la prima sede del Comitato di Croce Rossa Italiana di Alba: un gruppo di persone di buona volontà e la nomina a Prima Delegata di Adriana Giordano. Sono passati quarant’anni da quel giorno in cui la Croce Rossa Italiana si è messa al fianco dei cittadini sul territorio albese, quattro decenni fatti di oltre 300.000 interventi, trasporti e azioni di aiuto concreto alle persone più fragili. Quarant’anni di crescita in termini di esperienza, professionalizzazione e tecnologia.

“Ho avuto l’onore di guidare i festeggiamenti per i 150 anni della Croce Rossa nel 2014 e nei miei pensieri mi immaginavo una festa ancor più grande in questa occasione, ma alla luce di cosa è successo, non mi sembrava giusto festeggiare nel momento, per molta gente, sbagliato” ha dichiarato il presidente di Comitato, Ing. Luigi Aloi, “il 2022 sarà il nostro 2021”. 

Con queste parole è stata aperta la cerimonia di festeggiamento, in modo discreto e a porte chiuse per rispetto delle normative dettate dall’emergenza epidemiologica, per celebrare i quarant’anni di presenza di Croce Rossa Italiana ad Alba.

Dopo l’iniziale cerimonia dell’alza bandiera, a testimoniare l’evento la scopertura di una stele, donata dallo stesso Presidente di comitato, che ora campeggia sulla parete esterna dell’ingresso principale della sede, con in evidenza i sette principi che sono la base dell’operato di Croce Rossa e il volto stilizzato del fondatore Henry Dunant.

Essere volontario è un po’ una vocazione che spinge a donarti agli altri senza pregiudizi e senza veli, con un unico obiettivo, migliorare la vita delle persone che hanno bisogno di aiuto, ricevendo in cambio un sorriso, un grazie, una stretta di mano, che sono il riconoscimento più grande che una persona possa avere”, ha detto nel suo discorso di apertura il presidente, Luigi Aloi, per poi proseguire: “Mi vengono in mente quanti di noi in questo anno e mezzo, hanno gettato il cuore oltre l’ostacolo facendo in modo che nessuno si sentisse lasciato indietro in questa grave crisi che è la pandemia del Corona virus, che ha rivoluzionato la nostra vita”.

Proseguendo nel discorso, Aloi ha voluto sottolineare che questo piccolo momento di festa, fosse anche l’occasione per ringraziare tutti i volontari che si sono prodigati in prima persona per far fronte prontamente all’emergenza epidemiologica in corso, che spera di ringraziare più sentitamente non appena la stessa sarà cessata; che potesse segnare un momento di ripartenza per chi, inizialmente e precauzionalmente, si era posto in stand by e infine che potesse essere un momento di raccoglimento, per ricordare assieme chi in questi due anni ci ha lasciati.

Con l’occasione sono stati inaugurati simbolicamente anche alcuni nuovi mezzi, che in realtà sono già operativi da qualche tempo: la preziosa automedica, unica sul territorio albese, due nuove ambulanze e uno scooter elettrico. Mezzi arrivati in realtà in piena pandemia per ampliare il parco già presente e offrire una maggiore operatività territoriale, ma “non inaugurati” pubblicamente, sempre per rispetto alle normative anti Covid19.

Alla cerimonia erano presenti anche le infermiere volontari delle Croce Rossa Italiana, che con l’occasione hanno ricordato che si è aperta la campagna di reclutamento 2022 per le Allieve della Scuola del Corpo delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana.

Le selezioni per l’ammissione sono aperte fino al 30 novembre 2021, le informazioni riguardo i requisiti richiesti e le modalità di iscrizione, possono essere reperibili sul sito www.cri.it, facendo riferimento all’Ispettorato Infermiere Volontarie CRI di riferimento del proprio territorio.



comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium