/ Cronaca

Cronaca | 22 settembre 2021, 07:56

“La pistola è carica. Se vi intromettete ancora sparo a tutti”: minacce ad un gruppo di minorenni, è a processo

Durante la perquisizione domiciliare era stata rinvenuta una pistola accendino, molto simile ad un'arma vera. L’episodio si sarebbe verificato in piazza del Popolo a Manta nel giugno 2020

“La pistola è carica. Se vi intromettete ancora sparo a tutti”: minacce ad un gruppo di minorenni, è a processo

È stato rinviato a giudizio in tribunale a Cuneo con le accuse di minacce e porto d’oggetti atti ad offendere un uomo, L.N., che intorno alle 21.30 circa dell’11 giugno 2020 in piazza del Popolo a Manta avrebbe minacciato con una pistola una comitiva di minori.

“Quella sera ero in compagnia di alcuni amici- ha raccontato un 17enne (parte offesa ndr). Stavamo trascorrendo la serata in piazza e ad un certo punto ho notato L.N. che stava discutendo animatamente con altre due persone. Mi sono avvicinato a dire loro di non fare confusione e si sono allontanati. La questione sembrava chiusa. Dopo un po’ di tempo è tornato e puntandoci un’arma addosso ci ha detto: la pistola è carica. Se vi intromettete ancora vi sparo”.

In aula la testimonianza di un altro giovane: “Quando L.N. è tornato in piazza mi ha chiamato e mi ha puntato la pistola addosso. L’ha tirata fuori da dietro la schiena. Io in quel momento ero da solo. Gli altri erano distanti. Poi si è avvicinato al nostro gruppo e ci ha minacciati. Quando è andato via un nostro amico, ha chiamato i Carabinieri”.

Allertate le forze dell’ordine, è stata effettuata la perquisizione domiciliare. Un militare: “Siamo andati a casa dell’imputato e abbiamo rinvenuto nel cassetto della cucina una pistola accendino. Sembrava vera. Era di colore bronzo scuso e priva del tappo rosso”.

CharB.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium