Attualità - 22 agosto 2021, 15:35

Domani l'ultimo saluto a Raffaele Sasso, raffinato protagonista e interprete del giornalismo cuneese

I funerali si svolgeranno alle 10 di domani 23 agosto nella chiesa del Cuore Immacolato a Mondovì. Stasera alle 20.30 il rosario

Domani l'ultimo saluto a Raffaele Sasso, raffinato protagonista e interprete del giornalismo cuneese

Saranno celebrati domani 23 agosto alle 10 i funerali di Raffaele Sasso, stimatissimo giornalista della provincia di Cuneo morto ieri mattina per malattia.

L'ultimo saluto nella parrocchia del Cuore Immacolato di Maria in via Cuneo a Mondovì, dove stasera alle 22.30 sarà recitato il rosario.

Grande il cordoglio di tutto il mondo del giornalismo provinciale per la morte di un collega preparato, intelligente e garbato. E grande il cordoglio anche delle tante associazioni e istituzioni con le quali Sasso aveva collaborato. Stimato e benvoluto, nella sua lunga carriera ha saputo raccontare la Granda, in particolare il Monregalese, dove aveva vissuto, cogliendone sempre l'originalità e le sfumature più sottili. 

“Un uomo perbene che ha saputo raccontare con bravura e grande affetto la nostra Terra”. Così il Senatore Giorgio Maria Bergesio, Lega, commenta la scomparsa del giornalista Raffaele Sasso. “Raffaele Sasso era un professionista capace ed una persona perbene, che lascia sicuramente un vuoto difficile da colmare”. 

L'associazione "Piero Dardanello" lo ha ricordato evidenziando di aver sempre potuto contare sulla sua preziosa esperienza e sulla sua disponibilità in tante occasioni. Sasso, infatti, è stato tra i primi giornalisti a credere al debutto, nel 2015, nel progetto ‘Dardanello a scuola - A scuola di giornalismo con Piero Dardanello’. Non ha mai fatto mancare vicinanza e sostegno all’associazione e alle sue attività, anche in rappresentanza dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

"Con la scomparsa di Raffaele - è il ricordo di Paolo Cornero, vicepresidente dell’associazione ‘Piero Dardanello’ e direttore del progetto formativo nelle scuole - il mondo del giornalismo perde un suo illustre interprete e rappresentante, sempre in prima linea, attivo nella professione e nella formazione, instancabile nella divulgazione non solo di notizie ma anche di storie, persone, eventi e progetti del ‘suo’ territorio: il Monregalese ed il Cebano. La sua tenacia non è stata sufficiente a vincere la malattia. Giornalista di razza che, come Piero Dardanello, ha dedicato la vita alla professione. Grazie, Raffaele, per l’appoggio che hai sempre riservato al progetto ‘Dardanello a scuola’, nostro ‘portavoce’ all’interno dell’Ordine dei Giornalisti del Piemonte. Un abbraccio da tutto il direttivo dell’associazione ‘Dardanello’ alla tua famiglia, ed in particolare a Gisella, tua inseparabile compagna di vita. Ci mancherai".
 

 

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU